TURISMO, NASCE RETE DESTINAZIONE SUD

Turismi, opportunità anche per lo Jonio. Nasce “RETE DESTINAZIONE SUD”. Imprenditori uniti per la promozione, commercializzazione e valorizzazione dell’offerta turistica. Dalle risorse artistiche a quelle culturali passando dall’enogastronomia del territorio. Obiettivo: attirare visitatori provenienti da nuovi mercati e favorire la destagionalizzazione. È quanto annuncia il Presidente della Sezione Turismo di Confindustria Cosenza Alfonso COSENTINO illustrando la mission del progetto presentato nei giorni scorsi a Roma e che punta sul turismo nel Mezzogiorno come motore di sviluppo. Cos’è RETE DESTINAZIONE SUD? Nata nell’ambito delle Associazioni territoriali di Confindustria Cosenza, Salerno, Taranto, Vibo Valentia e della Basilicata, è partita con la sottoscrizione dell’accordo tra venti aziende pilota che sono già al lavoro per definire il programma di attività per il primo biennio e per valutare l’adesione di tante altre realtà turistiche che ne hanno fatto richiesta. La rete d’impresa opererà attraverso un portale per la vendita on line che consentirà al cliente di verificare la disponibilità del servizio, del prodotto, del biglietto aereo e del pacchetto di tipo “esperienziale”, per procedere poi direttamente all’acquisto. Una nuova concezione dell’offerta che tiene conto della mutata domanda di esperienze turistiche e del forte potere di comunicazione e coinvolgimento del web e dei social network, per mettere in rete le potenzialità insite nel territorio, auspicando una nuova sinergia tra operatori ed istituzioni per verificare le prospettive di apertura verso mercati turistici nuovi, soprattutto con proposte di destagionalizzazione. È prioritario – dichiara COSENTINO – un approccio con organizzazione e cultura di tipo industriale al turismo per assicurare la messa in rete complessiva dell’offerta da proporre ai mercati: circuito dell’accoglienza e dell’ospitalità, cultura, ambiente, enogastronomia. Confindustria Cosenza, promotore con Fondirigenti ed altre 5 Associazioni degli Industriali del Sud del progetto “I Turismi”, è stato il laboratorio dove è stato immaginato il progetto che oggi ha reso possibile il Contratto di rete “Destinazione Sud Italia”, frutto di una filosofia di filiera, di una ampia area che, solo nella sua unità, potrà competere sui mercati globalizzati. Come imprenditori – prosegue – tutti i giorni in prima fila nei rispettivi territori, tutti sofferenti in un’Italia che è da ristrutturare in maniera profonda, abbiamo avvertito la necessità di mettere a punto nuove strategie di marketing e di promo commercializzazione che fossero in grado di far competere le aziende su quei mercati che altrimenti rimarrebbero irraggiungibili. Il turismo è il settore che ricuce vari ambiti economici che devono fare sinergia in modo da creare massa critica specializzata tale da incrementare in maniera significativa i flussi dei visitatori. Come imprenditori di Confindustria – continua il Presidente Cosentino – abbiamo il dovere di continuare ad essere interlocutori propositivi della classe politica, mettendo a disposizione la determinazione e la volontà di salvare e rilanciare le nostre aziende che producono ricchezza diffusa e posti di lavoro. – (Fonte: MONTESANTO SAS – Comunicazione & Lobbying).

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta