SANITÀ, PORTARE RISONANZA VECCHIA A CARIATI

CARIATI (CS), Giovedì 12 Dicembre 2013 – Considerando la gravità e la drammaticità delle lunghissime liste d’attesa che, nella sanità pubblica di questa regione, rappresentano ormai l’emblema più odioso e tragico della sofferenza delle nostre popolazioni in tema di privazione del diritto della salute, chiedo pubblicamente al Direttore generale dell’ASP di Cosenza Gianfranco SCARPELLI di verificare, con urgenza, la possibilità di trasferire presso l’Ospedale “Vittorio Cosentino” di Cariati una delle vecchie risonanza magnetiche sostituite nei presidi ospedalieri di “Serie A” della nostra provincia dai nuovi macchinari annunciati nei giorni scorsi. È quanto dichiara l’assessore provinciale Leonardo TRENTO alla luce dell’annuncio, fatto proprio da SCARPELLI nel corso di un evento pubblico, e riportato stamani sulla stampa, della dotazione di cinque nuove strumentazioni di risonanza magnetica ad alta tecnologia, due delle quali andranno a sostituire le vecchie presenti negli ospedali di Rossano e di Cetraro. Poter dotare, almeno in questa fase – dice TRENTO – il presidio ospedaliero di Cariati, anche di una delle vecchie risonanze magnetiche sostituite, può significare alleviare disagi inenarrabili per tanti cittadini e famiglie dell’intero territorio provinciale. – (Fonte: MONTESANTO SAS – Comunicazione & Lobbying).

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta