SALVATI. RIFIUTI: È TEMPO DI ASSUMERSI LE PROPRIE RESPONSABILITÀ

GESTIONE INCOMPETENTE E FALLIMENTARE; MANCANZA DI RISPETTO E AMORE PER CARIATI


Cariati, 17 agosto 2022 – Mi ero ripromesso di non parlare del grave problema della mancata raccolta differenziata dei rifiuti “porta a porta”, essendo in corso la stagione turistica e balneare, ma lo stato di degrado in cui versano le vie di Cariati per gli accumuli di rifiuti, presenti anche ieri durante i festeggianti di San Rocco, mi impongono per il mio senso civico, il ruolo di Consigliere comunale e, soprattutto, l’attaccamento alla nostra cittadina, ridotta ormai ad una discarica a cielo aperto, a ritornare su questa seria problematica, che sta continuando a creare notevoli ed evidenti disagi e danni non solo ai residenti e ai tantissimi villeggianti ma anche alle attività commerciali e turistiche.

A malincuore devo constatare che le mie proposte, trasparenti, efficaci e concrete, indirizzate al Sindaco nei primi giorni di luglio u.s., allorquando erano già evidenti i disservizi relativi alla gestione della racconta dei rifiuti, sono state prese in considerazione solo parzialmente e con notevole ritardo.

Infatti, solo in data 8 agosto u.s. è subentrata una nuova ditta nella raccolta dei rifiuti e nella gestione ambientale “agli stessi patti e alle stesse condizioni” del contratto di appalto sottoscritto con la precedente azienda.

Eppure, già il 1° agosto u.s. il Consiglio Comunale aveva dato atto di indirizzo all’Amministrazione per ripulire in pochi giorni il territorio comunale e ritornare alla normalità nella raccolta differenziata dei rifiuti con il sistema “porta a porta”.

Ebbene, ciò non è avvenuto ed i cumuli di rifiuti, non prelevati giornalmente presso le singole utenze, si sono moltiplicati, creando pericolo, deturpamento del decoro urbano e gravi inconvenienti igienico-sanitari.

Ma la cosa più irragionevole è sentire parlare di “boicottaggio”, cercando di addossare le responsabilità di quanto sta accadendo ad altri, quando, invece, il problema sta tutto nella mancata raccolta delle singole frazioni riciclabili e recuperabili (carta, multimateriale e vetro) che, gioco forza, raccolte insieme all’umido e all’indifferenziato, vengono conferite, in modo improprio, in discarica.

Così i rifiuti differenziati, che dovrebbero costituire una risorsa, anche economica, raccolti e conferiti come indifferenziati diventano un “peso” per il nostro Comune e le casse comunali.

Senza entrare nel merito dell’affidamento del servizio di raccolta rifiuti e gestione ambientale del territorio – che verrà successivamente affrontato in modo dettagliato, anche perché prevede altri servizi, ad oggi non espletati – sarebbe stato più opportuno assumersi le proprie responsabilità nei confronti dei cariatesi, dei tanti villeggianti e degli operatori turistici e commerciali per l’attuale e catastrofica situazione di assoluto degrado della nostra Cariati, evidentemente non amata e rispettata da un assessore (esterno e non eletto dai cittadini), da funzionari e tecnici comunali non cariatesi, come è invece amata e rispettata da noi cariatesi.

In conclusione, esprimo tutto il mio disappunto per come è stata e viene gestita la problematica dei rifiuti da chi dimostra di essere incompetente e di non avere a cuore le sorti della nostra cittadina e mi dissocio pubblicamente da questo modo di (non) fare politica – che sminuisce il ruolo istituzionale e democratico dei Consiglieri comunali – da parte di qualche amministratore ed eletto, che evidentemente non ha alcuna considerazione per gli interessi collettivi e di Cariati.

Sergio Salvati

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta