RINVENUTA LA SALMA DI UN DIPORTISTA A BORDO DI UN PICCOLO NATANTE

Alle prime ore dell’alba giungeva alla sala operativa della Capitaneria di porto – Guardia Costiera di Crotone comunicazione telefonica da un’autopattuglia dei Carabinieri, riguardante la presenza nello specchio di mare antistante il lungomare di Cirò Marina di una piccola imbarcazione da diporto che effettuava movimenti circolari su se stessa ed apparentemente senza occupanti a bordo. Immediatamente, veniva allertato ed inviato in zona il personale militare dell’Ufficio Locale Marittimo di Cirò Marina che verificava e confermava quanto già segnalato. Il natante in questione veniva, su disposizione della sala operativa della Capitaneria di porto, affiancato da due motopescherecci presenti in zona e condotto nel vicino porto di Cirò marina. Durante le manovre veniva accertata la presenza a bordo di un individuo apparentemente privo di vita. Immediatamente veniva richiesto al servizio 118 di Crotone l’intervento di un’ambulanza in ambito portuale. In banchina, il personale medico constatava l’avvenuto decesso dell’individuo riconducendo le cause della morte ad arresto cardiocircolatorio. La salma, su autorizzazione del magistrato di turno, veniva affidata direttamente ai familiari. Si tratta del secondo tragico evento in mare che in pochi giorni colpisce la comunità cirotana. E’ opportuno evidenziare come di fondamentale importanza sia l’uscita in mare con almeno due persone a bordo. È sempre opportuno e consigliato, infatti, di non intraprendere navigazioni, anche di tipo diportistico, in solitaria. In caso di malore e/o incidenti, una seconda persona può utilmente intervenire per allertare la catena dei soccorsi ed evitare ulteriori spiacevoli conseguenze. Anche il comunicare preventivamente a parenti e/o amici la zona di mare dove si intende effettuare la navigazione nonché l’eventuale orario di partenza e rientro in porto torna utile per ridurre, in caso di necessità, drasticamente i tempi d’intervento dei soccorritori.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta