RIFIUTI: Il Sindaco e la sua Giunta dichiarino ai cittadini cariatesi e ai tanti prossimi turisti cosa vogliono fare per la prossima stagione estiva, ormai alle porte.

Guardare le drammatiche immagini dei depositi abbandonati di rifiuti solidi urbani, lungo le strade di Cariati, mi hanno fatto tornare alla mente l’identica situazione dello scorso anno. Un pugno nello stomaco. Tutta la comprensione possibile, ma ritengo che l’Amministrazione comunale locale avrebbe potuto fare qualcosa di meglio che stare ferma e inamovibile. Un anno é tanto per riflettere su soluzioni alternative e per illustrare ai cittadini cariatesi cosa si intende fare. In verità, sono stanco di fare domande e sono ancora più stanco di non ricevere delle risposte. Il tutto é poco rispettoso nei confronti dell’opinione pubblica. Sono certo che se l’anno scorso le persone che hanno scelto Cariati, come luogo per trascorrere le loro vacanze, sono state silenti davanti a una situazione raccapricciante, non credo per niente che restino altrettanto mute, tra pochi mesi, davanti a tale spettacolo. Urge che il Sindaco e la sua Giunta dichiarano ai cittadini cariatesi e ai tanti prossimi turisti cosa vogliono fare. Come pensano di intraprendere una via d’uscita e quale collaborazione chiedono alla cittadinanza. Si tratta, infatti di uscire allo scoperto. Non si può più pensare di amministrare Cariati dal chiuso delle quattro mura del Palazzo di Città. A Cariati c’é bisogno di più futuro e di più fiducia. Oggi tutte e due priorità sono assenti. E’ a rischio la coesione sociale e bisogna ricostruire il sentimento di comunità che si sta sgretolando. Chi si prende, quindi, una così grande responsabilità? Urge tanta buona politica. Una politica che sappia finalmente buttare nel cestino le inefficienza e quelle interpretazioni pseudo-culturalismi che vogliono che a Cariati tutto deve andare per forza maggiore a rotoli. Non é più così! Dobbiamo avere tutti più ambizione a cambiare la realtà anche dove é più difficile e complicato, cogliendo prospettive diverse, specie per i più deboli. Il compito é impegnativo, ma non impossibile. Cosa aspetta la Giunta Sero a perseguire queste finalità? Si può iniziare dal problema rifiuti? Nicola Campoli

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta