REGIONE, RIVOLUZIONARE LA BUROCRAZIA

REGIONE, RIVOLUZIONARE LA BUROCRAZIA CAPUTO: FA BENE SCOPELLITI A RIPETERLO A COMINCIARE DAL RICAMBIO D’ARIA NELLE ASP DICHIARAZIONE DI GIUSEPPE CAPUTO CONSIGLIERE REGIONALE DELLA CALABRIA ROSSANO (CS), Giovedì 8 Aprile 2010 – Non possiamo che apprezzare e semmai incoraggiare le intenzioni, già spiegate nel corso della campagna elettorale e ribadite anche ieri a San Giovanni in Fiore dal Presidente SCOPELLITI sul necessario e radicale ammodernamento della macchina burocratica regionale. E’ verissimo: occorre iniziare proprio dall’indispensabile turnover di manager e dirigenti nelle ASP, trasformate purtroppo in questi mesi in vere e proprie cellule del sistema di potere di LOIERO & C. – La discontinuità con il passato, nella sostanza e nei metodi, va praticata e fatta respirare ai calabresi sin da subito. Ovunque, nei nostri territori, ci è stato chiesto e sottolineato da tutti, senza distinzione di categoria sociale, un impegno forte e che ci carica di una grande responsabilità: dimostrare, nelle azioni oltre che nelle intenzioni, un cambio di mentalità e di approccio alla gestione della cosa pubblica regionale, indirizzandola esclusivamente verso le attese ed i bisogni dei calabresi. Risolvendo. Ecco perché – come ha ripetuto ieri SCOPELLITI intervenendo a sostegno di Antonio BARILE, candidato del centro destra nella “rossa” Sindaco di San Giovanni in Fiore – il rinnovamento dovrà essere totale, stimolando l’emersione di una burocrazia che sia in linea con le istanze di modernità e di rinnovamento che l’elettorato ha chiaramente espresso. In questa cornice, prendiamo atto, con soddisfazione, delle dimissioni annunciate anche dall’On. ALOISE, dall’incarico di soggetto attuatore dell’ospedale nuovo della Sibaritide, rinuncia che, come PDL, avevamo chiesto in più occasioni, anche per il clima di insalubre commistione tra politica e manager sanitari letteralmente esploso nel corso dell’ultima campagna elettorale e che ci auguriamo rappresenti soltanto una pagina buia e superata della storia calabrese e territoriale.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta