QUANDO OTTO TORRI RESTITUIVA IDENTITÀ ALLA FIERA DELLA RONZA

CON LE ECCELLENZE AGROALIMENTARI DI TUTTA LA REGIONE

2016/UNA BELLA PAGINA DI RITORNO ALLA TERRA


CORIGLIANO-ROSSANO (Cs), martedì 8 giugno 2021 – 5 anni fa, nell’entroterra della Sila Greca, uno degli esperimenti meglio riusciti di Otto Torri sullo Jonio: riportare anima e identità in un evento nato prima dello sbarco di Cristoforo Colombo in America e purtroppo inquinatosi negli ultimi anni per inerzie, disattenzioni ed incapacità a tutti i livelli, fino a perdere ogni originaria autentica capacità attrattiva e turistica, esperienziale ed emozionale.

Alla guida di uno dei più attivi movimenti Slow Food di quegli anni, per la prima volta nella plurisecolare Fiera della Ronza (uno degli eventi identitari distintivi di questa terra) il gruppo di Otto Torri riuniva decine e decine di eccellenze dell’agroalimentare di qualità giunte a Campana, insieme a tantissimi visitatori, da tutta la Calabria.

Una bella e straordinaria parentesi di identità e di ritorno alla terra, per recuperare memoria e futuro; purtroppo uno dei tanti esempi virtuosi, come spesso capita a queste latitudini, mai più seguiti o altrimenti replicati.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta