problema della sicurezza stradale nel Centro abitato.

Con questa nota, vorremmo attirare l’attenzione delle Autorità e dei Responsabili preposti alla tutela dell’incolumità dei cittadini e alla vigilanza del traffico veicolare e pedonale sul territorio comunale. Il 17 settembre scorso sono aperte le scuole di ogni ordine e grado e in meno di un mese, purtroppo qui a Cariati, abbiamo registrato già due incidenti stradali che hanno coinvolto studenti delle scuole superiori. Questa mattina una ragazza che frequenta il Liceo Scientifico è stata investita da un’auto e si trova ricoverata presso l’ospedale di Crotone, pare per una frattura ad un braccio. Circa dieci giorni or sono a due ragazze che frequentano la seconda classe dell’Istituto Tecnico di Cariati è toccata la stessa sorte, per fortuna, senza gravi conseguenze. Tutti sappiamo che i due punti dove sono avvenuti gli incidenti distano circa duecento metri l’uno dall’altro e, nel centro di tale tracciato, vi è pure l’ingresso del Centro di Primo Intervento (Pronto Soccorso, ex Ospedale) e degli ambulatori annessi. Si può affermare, senza cadere nell’eccesso, che circa mille persone, tra le otto e le otto e un quarto di ogni giorno feriale, attraversano quel tratto di strada. Da qui la necessità di una maggiore e più adeguata organizzazione del traffico veicolare e pedonale per una migliore e più efficace sicurezza. La dotazione organica del personale di polizia municipale, col recente incremento di dieci nuove unità, sembra sufficiente e sarebbe ottimale se il Comune realizzasse una segnaletica adeguata con altri interventi a protezione dei pedoni. Un appello lo facciamo anche agli studenti perché si facciano portavoce presso gli Organi Collegiali dei due Istituti Scolastici e i Dirigenti Scolastici al fine di formalizzare presso le Autorità competenti la richiesta di maggiori tutele. Non possiamo però dimenticare i tanti altri punti critici della Strada Statale 106 che attraversa l’intero abitato della Marina di Cariati. Proprio stamattina, in pieno centro abitato, all’altezza della Stazione ferroviaria, un’anziana signora è stata travolta ed uccisa sulle strisce pedonali da un’autovettura che ha proseguito la sua corsa senza neppure fermarsi. Ci auguriamo che le Autorità preposte possano dedicare una maggiore attenzione e cura al grave problema della sicurezza stradale nel Centro abitato.(Fonte: periodicoilfaro.it – CENTRO STUDI “PIER GIORGIO FRASSATI”)

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta