prestare più attenzione all’aeroporto di Crotone.

Rilanciare l’aeroporto Sant’Anna per far uscire dall’isolamento tutto l’alto Ionio calabrese. E’ l’accorato appello che Vincenzo Rogolino, Segretario Generale Fast/Confsal Calabria lancia in una lettera al ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture Maurizio Lupi nel metterlo al corrente, se ce ne fosse bisogno, degli handicap infrastrutturali della nostra regione. Presentandosi come “organizzazione sindacale che rappresenta circa trentamila iscritti nella Regione Calabria ed è organizzata nel settore Infrastrutture e trasporti dove risulta essere firmataria dei contratti nazionali di categoria”, nella missiva Rogolino spiega di aver deciso di prendere carta e penna sulla scia delle riflessioni oggetto, di un convegno tenutosi presso l’aeroporto ‘Sant’Anna’ di Isola Capo Rizzuto, “area fortemente compromessa dal punto di vista infrastrutturale e quindi dei collegamenti”. “Le vogliamo evidenziare lo stato di forte disagio e isolamento patito dalle popolazioni calabresi – scrive il segretario Fast/Confsal Calabria – Infatti per via ferroviaria i mezzi di collegamento sono inesistenti, con pochissimi servizi e in orari impensabili: raggiungere Crotone da Reggio Calabria è impresa ardua e lo stesso vale per il resto dell’Italia. Non si può dire meglio – prosegue la lettera indirizzata al ministro Lupi – dei collegamenti per via stradale che comunque privano di mobilità il grosso della popolazione insistente nella suddetta area”. Per tali motivi, secondo la Fast/Confsal Calabria, “l’unico vettore che potrebbe dare una immediata risposta e ovviare a tali incresciose situazioni sarebbe proprio il rilancio della struttura aeroportuale che consentirebbe un’alternativa seria all’uscita dall’isolamento di circa cinquecentomila anime residenti nell’area denominata dell’Alto Jonio Calabrese”. “Volutamente non citiamo dati e ipotesi. lasciando a lei – si legge ancora nella lettera – ogni valutazione tecnica e politica che certamente saprà cogliere attraverso i suoi collaboratori, una cosa, quella sì gliela chiediamo – conclude Rogolino – non si dimentichi della Calabria,da tanto tempo diventata terra di nessuno”. Anche il presidente dell’associazione “Cariatesi a Milano”, Giuseppe Parise, ha preso posizione sulla questione dei trasporti e ci ha dichiarato che solleciterà il Presidente della Regione, Giuseppe Scopelliti, a rivolgere particolare attenzione allo scalo aereo di Crotone, al fine di potenziarne i collegamenti col Nord Italia, anche come alternativa alla carenza di tratte ferroviarie su queste distanze.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta