Ospedale di Cariati: Nonostante i proclami la situazione rimane ferma.

Cariati, questione sanità.

L’Asp di Cosenza si è impegnata a mandare l’ecografo da un anno e ancora niente;
due mesi sono invece passati dall’ultimo sopralluogo del Commissario La Regina e non sono iniziati i lavori della Tac, non sono arrivate nemmeno le testate dei letti.
Dopo tante “peripezie”(…) è rientrato il dottor Ferraro in radiologia ma la Tac ancora niente.

Occhiuto continua a dire che l’ospedale di Cariati è aperto e rimarrà aperto ma è finito marzo e non si hanno notizie del Piano Operativo.
Occhiuto è a conoscenza che da quando ha “aperto” il reparto Covid per pazienti a “bassa intensità” si aspetta ancora il personale e gli strumenti?

Se non si fanno le pressioni non si arriva da nessuna parte perché ogni territorio è in estrema difficoltà.

A oggi, 25 marzo 2022, nonostante i proclami la situazione rimane pressoché ferma.

Nei giorni passati ci sono state ulteriori rassicurazioni sia da parte di Asp sia dalla Cittadella in riferimento all’inserimento nella rete ospedaliera e dell’emergenza/urgenza ma non è accettabile questa lentezza in un momento di estrema difficoltà.

Il territorio ha bisogno del Pronto Soccorso e dei Posti Letto e ha bisogno di cose concrete, mentre la classe politica o cavalca la tigre quando gli conviene e tutto va bene o si ritira quando c’è da battere i pugni o addirittura riesce a fare danni.

Mimmo Formaro, comitati Uniti per il Vittorio Cosentino

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta