ORA Basta Bugie!

Cari Cittadini di Crosia,

Non è servito il rispettoso silenzio di quasi dieci anni a sanare il TORCICOLLO del Sindaco Russo, abituato a scaricare le sue personali responsabilità, i suoi errori, le sue incapacità amministrative sugli altri. Fra poco saranno 10 anni di ininterrotta gestione ed ancora continua ad assegnare ad altri le responsabilità di ciò che ha prodotto, il DISSESTO del Comune, e di ciò che non ha prodotto. Sostiene che la colpa di tutto è del Copvid 19, della guerra Russa, del suo predecessore, senza rendersi conto che chi lo ha preceduto è se stesso, ancora Lui. Cercare nella notte dei tempi il GUASTATORE della tranquillità di Crosia è ridicolo, come se i cittadini avessero la mente corta e dimenticato il passato. Quello che preoccupa è la sua convinzione di poter dire ai suoi cittadini quello che vuole, tutto e il contrario di tutto, come è avvenuto ad Aprile che annunciava il risanamento della situazione finanziaria da Lui stesso creata e poi un mese dopo, a Maggio, IL DISSESTO. Vi sembra sopportabile un tale atteggiamento? Mi rivolgo a voi che avete la memoria lunga e che lo potete convincere a fare queste tre cose sensate:

  1. Salire sul palco di P.za Dante per chiarire a tutti, in verità ed in contraddittorio con il sottoscritto, per evitare altre bugie e falsità.
  2. Inviare gli atti del 2009-2014 alla Corte ed al Giudice ordinario, chiedendo il riesame e le eventuali responsabilità contabili dell’allora Sindaco Aiello. Poi gli atti della gestione 2014- 2022 per capire i motivi e le responsabilità della voragine del DISSESTO per 12 milioni e quella dei debiti fuori bilancio, non ancora del tutto definita, fino alla data odierna.
  3. Restare in sella fino al 2024 per patire le conseguenze di ciò che ha prodotto e della sciagura che ha regalato al paese e rispondere a tutto ciò che gli sarà contestato pubblicamente, a breve, dai consiglieri di minoranza. In particolare il consigliere Loria che ha responsabilmente e degnamente vissuto la gestione 2009-2014, il consigliere De Vico che saprà, come Capo gruppo,  rappresentare la corretta verità del periodo recente con l’aiuto delle consigliere Aiello e De Luca.

A qualche squallido personaggio dico che il cognome Aiello è portato degnamente dalla consigliera di minoranza che non deve recriminare nulla per la sua azione politica come la sua collega De Luca. Comunque ai cittadini sarà data informativa completa ed esauriente, con atti e documenti per ricordare questi anni della gestione sciagurata di Russo. Non è possibile pensare che voi cittadini siete dello stesso parere del Sindaco sulle responsabilità del Dissesto. Avrete modo di leggere tutti i documenti del caso e non solo chiacchiere  e parole come è stato fino ad oggi. Era più corretto rappresentare le difficoltà senza trovare responsabili altrove. Era più corretto da parte di qualcuna farsi aggiornare meglio da chi era presente nel passato. Era più corretto evitare il teatrino dello scaricabarile che i cittadini comprendono bene, ma non condividono. Russo deve dire, nel contraddittorio, quali sono le colpe del DISSESTO imputabili ad altri, dopo due gestioni dello stesso Russo, con documenti alla mano. Qualcuna precisi meglio con atti, quali documenti sono stati tenuti nel cassetto nel passato che avrebbero determinato l’odierno dissesto. Lo faccia per evitare una querela personale con ampia facoltà di prova. Dispiace che qualcuna può dimenticare tutto, ma non calpestare la presenza significativa e corretta del Vicesindaco di anni fa.

Spero che al Sindaco Russo passi il torcicollo di chi non ha memoria delle ultime due gestioni amministrative che sono sue.

Gerardo  Aiello

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta