OMAGGIO ALLA MEMORIA DI ALFIO RAGAZZI, CADUTO A NASSIRIYA IL 12 NOVEMBRE 2003.

Nell’ambito del gemellaggio tra l’Associazione Nazionale Carabinieri di Cariati e quella di Domodossola i soci delle due associazioni, alla presenza di numerosi cittadini di Cariati e dei comuni vicini, hanno reso omaggio, ai caduti di Nassiriya, depositando una corona di fiori sul loro monumento. E’ seguita, poi, la sfilata dei rappresentanti delle istituzioni, tra cui tutte le associazioni del territorio. Il corteo, accompagnato dalla banda musicale “Città di Cariati”, diretta dal Maestro Prof. Antonio Cirigliano, ha concluso il suo percorso alla Chiesa Cristo Re, dove le autorità presenti hanno reso omaggio alla memoria del Maresciallo dei Carabinieri Alfio Ragazzi, già in servizio presso la Stazione dei Carabinieri di Cariati, caduto a Nassiriya il 12 novembre 2013. Il Cav. Cataldo Santoro, Presidente dell’A.N.C. di Cariati, è intervenuto per ringraziare tutte le autorità civili, militari e religiose, il Prefetto di Cosenza Dott. Raffaele Cannizzaro, Il Sindaco di Mandatoriccio Angelo Donnici, il Presidente del Consiglio Comunale di Cariati Cataldo Minò, l’Appuntato Scelto Cavaliere Antonio Altavilla, amico e collega di Alfio, rimasto ferito nell’attentato e le associazioni intervenute alle manifestazioni del gemellaggio, tra cui l’A.N.C. di Domodossola, di Verbania, di Santa Maria Maggiore, di Galliate, di Cirò Marina, di Crotone, di Corigliano, di Rossano, di Catanzaro, di Soverato e la Protezione Civile di Mandatoriccio. Il Cav. Santoro ha, poi, ricordato che “per l’occasione le Poste Italiane, per merito della fattiva collaborazione del suo funzionario Gennaro Cosentino, hanno realizzato l’annullo filatelico con l’immagine di Alfio”. E’ pure intervenuto Gabriele Basta, Presidente dell’A.N.C. di Domodossola, il quale ha ringraziato prima “tutta la comunità cariatese per la grande ospitalità offerta ai soci della sua associazione, non tralasciando di ringraziare, poi, Giuseppe Parise, Presidente dell’Associazione Cariatesi a Milano”. La stessa cosa ha fatto il Cap. Gianfranco Aricò, Ispettore A.N.C. Regione Calabria. Poi, alla presenza della moglie Tiziana e della madre di Alfio Ragazzi, l’A.N.C. di Cariati ha consegnato delle targhe a coloro che si sono distinti particolarmente nel loro lavoro, tra cui: Nicola Agazio appartenente al corpo di Polizia Penitenziaria di Rossano; alla memoria del Maresciallo dei Carabinieri Bruno Stefanizzi, già Comandante la stazione Carabinieri di Cariati; al Brigadiere Franco Iacovino, della stazione Carabinieri di Cariati; al Maresciallo Cav. Rocco De Pietro, Comandante la stazione Carabinieri di Maratea; al Maresciallo Antonio Paparo, Comandante la Capitaneria di Porto di Cariati; al Maresciallo Antonio Le Pera, del Nucleo Investigativo di Crotone; al Capitano Antonio Forciniti Comandante dei N.A.S. Abruzzo e Molise; al Vice Questore della Polizia di Stato di Crotone Cataldo Pignataro; al Prof. Mario Spizzirri esperto di storia dell’Arma dei Carabinieri; allo scultore Alfonso Caniglia autore del monumento ai Caduti di Nassiriya. La cerimonia è terminata con la celebrazione della Santa Messa, officiata dal Parroco di Cristo Re Don Mosè Cariati.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta