OLIMPIADI 50&PIÙ, ENTUSIASMO PER ESCURSIONI

Olimpiadi dei 50&Più, ha funzionato la collaborazione tra SIMET e Pro Loco “La Bizantina”. Raggiunto l’obiettivo. Il 20% degli ospiti, circa un migliaio quelli presenti per l’evento nazionale, ha conosciuto, apprezzato ed assaggiato il patrimonio artistico culturale ed enogastronomico della Sibaritide e del Pollino. Il lavoro di squadra intrapreso con la storica azienda di trasporti e tour operato nazionale, in tema di promozione turistica e dell’accoglienza dell’ospite, attraverso le proposte escursioni, è risultato un metodo vincente da adottare ed applicare per i futuri appuntamenti che si organizzeranno. È quanto dichiara il Presidente della Pro Loco Federico SMURRA al termine dell’evento “Olimpiadi dei 50&Più” tenutosi nei giorni scorsi a Rossano. Dalle considerazioni degli escursionisti sono emersi – spiega SMURRA – sia durante che dopo le visite apprezzamenti autentici per il servizio complessivamente offerto. I visitatori sono rimasti estasiati per tutto quello che hanno potuto ammirare e degustare. L’attività intrapresa con SIMET – va avanti – ha dato indubbiamente vita ad un giudizio positivo del turista il quale, forse, sarebbe ripartito senza una minima conoscenza dei luoghi, senza ricordi ed emozioni suscitate invece nella e dall’abbinata full immersion territoriale. È proprio questo valore aggiunto – sottolinea SMURRA – che genererà quel prezioso passaparola positivo tra i beneficiari delle visite e che si trasformerà in motivo di ritorno ed altri flussi per Rossano Città d’arte. Senza contare – conclude il Presidente della Pro Loco – i benefici determinati, da questo pacchetto escursioni, anche sull’indotto commerciale ed economico. Il tour storico è partito nella giornata di martedì 17 alla scoperta di Rossano Città d’arte. Prima tappa è stata il Museo Storico della Liquirizia Giorgio AMARELLI. Guidato dallo stesso Federico SMURRA, il gruppo di 30 ospiti è poi approdato nel Centro Storico, alla scoperta della Cattedrale dell’Achiropita, del Codex Purpureus e delle piazze e vie principali. Nel corso della visita, gli ospiti contenti ed entusiasti hanno potuto approfittare dell’offerta di prodotti tipici e sapori della nostra terra. Anche per la giornata mercoledì 18 un’altra escursione è stata dedicata alla Città del Codex e della Liquirizia. Il giro è proseguito giovedì 19, dove i visitatori, accompagnati da Natalino SCINO, hanno visitato il centro storico di Corigliano Calabro ed il Castello Ducale. Venerdì 20 , i visitatori hanno fatto tappa al Parco Archeologico di Sibari ed al Museo Archeologico Nazionale della Sibaritide. Qui hanno potuto ammirare i resti di tre città sovrapposte: Sibari, Thurii e Copia. Le prime due città magnogreche e l’ultima romana. Nelle sale del Museo, inoltre, hanno apprezzato, incantati, i meravigliosi reperti ritrovati nel Parco del Cavallo relative alle città suddette, fra cui il Toro Cozzante simbolo di Thuri. La quattro giorni di escursioni nel territorio si è chiusa sabato 21 con una sosta nel Pollino, alla scoperta di Civita e delle comunità arbreshe. Dopo la visita al museo del Costume che ha molto affascinato i visitatori, si è proseguito alla scoperta della chiesa di rito orientale di San Biagio dove hanno potuto ammirare la superba icona intagliata. Per concludere, il gruppo si è concesso una passeggiata per il borgo con una strepitosa vista delle Gole del Raganello e del Ponte del Diavolo dal belvedere Nido delle Aquile. – (Fonte: Lenin MONTESANTO – Comunicazione & Lobbying).

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta