Nonostante la dura sanzione della Lega Calcio Calabra,il Cariati affronterà domenica prossima il Botricello con l’obiettivo del successo pieno

A due soli giorni dal difficile test esterno contro la quarta forza del campionato di prima categoria, girone B, il coriaceo Botricello, unico collettivo che è riuscito a battere il Cariati Calcio sul suo terreno, una grossa tegola è letteralmente cascata sulla società biancazzurra. La Lega Calcio Calabra ha comunicato alla società del Cariati, nei giorni scorsi, la perdita per 0 a 3 della gara che la compagine del presidente Sabatino Tosto aveva vinto sul campo contro il Minieri King nella quarta giornata del girone di ritorno, disputatasi nella domenica del nove febbraio scorso. La grave e penalizzante decisione è stata adottata dalla Lega Calcio Calabra, su espresso ricorso della società del Minieri King, ai sensi dell’art.34 comma ai sensi della normative organizzative interne federali (NOIF), che recita testualmente: “I calciatori inferiori a 16 anni e non inferiori ai 15 possono partecipare alle attività agonistiche,organizzate dalle Leghe Calcio Regionali, purchè autorizzati dal Comitato Regionale della L:N:D (Lega Nazionale Dilettanti). L’utilizzazione del quindicenne Ioele negli ultimi sei minuti della gara, precisamente dall’ottantaquattresimo minuto di gioco con risultato già acquisito, col Minieri King, privo di tale autorizzazione è stata, quindi, punita con la perdita della gara. In un suo comunicato la dirigenza del Cariati calcio informa gli sportivi cariatesi che è stato già prodotto un tempestivo ed articolato ricorso presso la Lega Nazionale Dilettanti,con sede a Roma. Nonostante la “mazzata“ il Cariati, a giudicare da come si è allenato nei giorni scorsi non sembrerebbe una squadra sotto tono: Intensità, movimenti, distanze tra i reparti, grande concentrazione. Insomma, nonostante il duro colpo della Lega Calcio Calabra, una vera bomba ad orologeria, tutto OK per la formazione del tecnico Vincenzo Filareti. Con quale modulo l’allenatore cariatese affronterà il tetragono Botricello, quarta forza del campionato, sperando di poter raccogliere un risultato positivo, non è ancora dato conoscere. A prescindere dagli uomini e dagli schemi, quello che mister Vincenzo Filareti dovrà inculcare nei suoi uomini, a nostro giudizio, deve essere un atteggiamento determinato esclusivamente a conseguire un successo pieno,al fine di non perdere ulteriore terreno dalle due battistrada: Sant’Anna e URIA 2000. Corre e rincorre tutti, come un giovincello alle prime armi ed a dispetto dei suoi 39 anni suonati, Raffaele Apicella non conosce il senso del risparmio ed è fortemente determinato a dare tutto in ogni partita; anzi se possibile anche qualcosa in più, soprattutto in questi giorni per la precarietà della situazione venutasi a creare a causa della pesante determinazione adottata dalla Lega Calcio Calabra. ”Ora, più che mai, afferma il centravanti del Cariati,è necessario lottare duramente,in quanto la penalizzazione non deve assolutamente abbatterci, ma bensì fortificarci sempre di più e mirare decisamente alla vittoria finale del campionato in corso”. Il tecnico Vincenzo Filareti ha sua disposizione l’intero organico, ma sulla formazione che domenica prossima scenderà sul terreno di gioco di Botricello non si è proprio sbottonato. Una cosa è certa: il Cariati affronterà la compagine di casa con la migliore formazione possibile e con l’obiettivo del successo pieno.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta