MONETA LOCALE, SE NE DISCUTE A S.BERNARDINO

Una moneta locale che contribuisca a dare una marcia in più all’economia cittadina, per affrontare la crisi. Un’idea già positivamente sperimentata in Francia, nel 2006, a Nantes dall’allora sindaco Jean-Marc AYRAULT, attuale primo ministro transalpino. Una proposta possibile anche nella Sibaritide e nell’Area urbana Corigliano-Rossano, perorata ormai da qualche anno dal commercialista rossanese Giovanni STASI, che sulla moneta “ROSCIANA” e sui suoi benefici ha portato a termine un approfondito studio. Una proposta, questa, racchiusa nel compendio “Moneta locale complementare contro la crisi – Ragioni e termini di una proposta”, di Giovanni STASI con la prefazione di Tonino PERNA, che sarà discussa nel corso di un convegno-dibattito promosso dall’Università popolare “Ida Montalti Sapia” con il patrocinio del comune di Rossano – assessorato alla Cultura, in programma per DOMENICA 30 GIUGNO 2013 alle ORE 9.00 nella Sala Rossa di San Bernardino, nel centro storico. All’evento hanno aderito il Consiglio dell’ordine degli avvocati del Tribunale di Rossano e l’Ordine dei dottori commercialisti. Folto il programma degli interventi. I lavori, coordinati da Gennaro MERCOGLIANO, saranno aperti con i saluti del direttore dell’Università popolare, Giovanni SAPIA, dell’assessore alla Cultura, Stella PIZZUTI e del presidente dell’ordine degli avvocati di Rossano, Serafino TRENTO. In programma, poi, l’attesa relazione di Tonino PERNA, autore della prefazione del libro. Il docente dell’università di Messina entrerà nei dettagli del significato, del valore e dei benefici della moneta locale. A seguire, previsti i contributi dell’Arcivescovo della diocesi Rossano-Cariati, Santo MARCIANÒ, del presidente dell’Ordine dei dottori commercialisti di Rossano, Carletto PLASTINA, del presidente della Camera penale di Rossano, Giovanni ZAGARESE, e dell’autore, Giovanni STASI. Seguirà il dibattito. Ai partecipanti al convegno saranno riconosciuti crediti formativi. – (Fonte: MONTESANTO SAS – Comunicazione & Lobbying).

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta