MOBILITÀ, CIRÒ M. NECESSITA DI SOTTOPASSI IL SINDACO: SUPERARE GAP INFRASTRUTTURALE STUDIARE SOLUZIONE CON RESPOSANBILI FERROVIE

MOBILITÀ, CIRÒ M. NECESSITA DI SOTTOPASSI IL SINDACO: SUPERARE GAP INFRASTRUTTURALE STUDIARE SOLUZIONE CON RESPOSANBILI FERROVIE Cirò Marina (KR), Venerdì 17 Giugno – Cirò Marina non può continuare a subire la condizione di città blindata dalla presenza storica di una linea ferroviaria, tra l’altro obsoleta. Non servito da alcun sottopasso, il percorso ferrato delle Ferrovie dello Stato divide in due l’abitato, ostacola quotidianamente l’accesso alla statale 106, determina sistematicamente gravi situazioni di disagio e di insicurezza, ipoteca seriamente ogni ipotesi di sviluppo ordinato e sostenibile. È quanto dichiara il sindaco Roberto SICILIANI, fortemente determinato a trovare, d’intesa con i responsabili delle Ferrovie, una soluzione celere ed indispensabile a portare un minimo di normalità nella fruizione, da parte dei cittadini di Cirò Marina, del sacrosanto diritto alla mobilità. L’ultimo incontro tra l’amministrazione SICILIANI e le Ferrovie dello Stato è di ieri, giovedì 16 giugno. Il primo cittadino si dice ottimista: servono almeno due sottopassi e, questa volta, la comunità otterrà questo diritto, per troppo tempo negatole. Se tutto va come noi auspichiamo – dichiara SICILIANI – entro al massimo due anni si potrà fruire di queste due importanti e salvifiche infrastrutture. I due sottopassi, dovranno essere realizzati a nord e a sud della Città, precisamente in Via Roma ed in Via Tirone, nei pressi dei due attuali passaggi a livello. Dovranno essere adeguatamente illuminati e segnalati. Un’identica infrastruttura sta per essere inaugurata a Torretta di CRUCOLI. Quel progetto è stato finanziato diversi anni fa – ricorda SICILIANI – quando ero Presidente del Consiglio provinciale di Crotone. La presenza della linea ferrata nelle cittadine della costa ionica, di fatto spezzate dai binari – continua il Sindaco di Cirò Marina – ha rappresentato di certo più un limite che un vantaggio. Così come sono e col servizio attuale, quei binari sono più un ingombro che una utilità. Si può invertire rotta – conclude SICILIANI – solo accelerando sul progetto di metropolitana leggera che colleghi in breve tempo, Sibari, Corigliano, Rossano e Cariati con l’aeroporto di Crotone. Sarebbe una realizzazione strategica e di notevole importanza per la Sibaritide-Pollino e per il Crotonese. Il gap infrastrutturale condiviso dalle due aree limitrofe delle province di Cosenza e di Crotone, verrebbe in gran parte arginato con rilevanti e positive ricadute per entrambi i territori.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta