MERCATO, DOMENICA 24 SCIOPERO AMBULANTI

MERCATO, DOMENICA 24 SCIOPERO AMBULANTI CHIARELLO (ACOM): NESSUN ACCORDO CON COMUNE DA ASSEMBLEA COMMERCIANTI PARERE NEGATIVO Rossano, Giovedì 14 Ottobre 2010 – Mercato quindicinale spostato, per decisione dell’Amministrazione Comunale, da Mercoledì a Domenica. Gli ambulanti non ci stanno e proclamano uno sciopero per Domenica 24 Ottobre. Il Presidente ACOM Natale CHIARELLO: “Ma quale accordo? Avevamo espresso parere negativo. Amministrazione Comunale bugiarda e sorda alle esigenze dei commercianti”. “Il mercoledì non si tocca”. Ad esigerlo è l’Associazione dei Commercianti in merito alla decisione dell’Amministrazione Comunale di voler spostare, dopo il sito, anche la data del mercato che tradizionalmente si tiene a Rossano, nel primo e nel terzo Mercoledì di ogni mese. “É ormai un appuntamento fisso, una tradizione – ha dichiara Natale CHIARELLO- non solo per i comuni che gravitano intorno alla città, ma per l’intera provincia: a Rossano, e solo a Rossano, il mercoledì c’è mercato. Al contrario, di domenica, sono diversi i piccoli e grandi centri della provincia di Cosenza, anche non troppo lontani da qui, che ospitano mercati. Di queste e di altre motivazioni era a conoscenza l’Amministrazione Comunale che però, anche questa volta, ha disatteso le richieste dei commercianti, preferendo al dialogo e al confronto la prepotenza e le bugie. Nessuna scelta condivisa. All’incontro tenutosi nei giorni scorsi, infatti, l’Associazione Commercianti Rossano, impossibilitata a partecipare, aveva fato pervenire il verbale dell’assemblea dal quale emergeva chiaramente il parere negativo circa il cambio del giorno cui tenere il mercato quindicinale. Coscienti della gravosa problematica sollevata dal dirigente scolastico per il disagio avvertito da studenti e genitori per il mercato trasferito in Via Escrivà, nel documento i commercianti chiedevano inoltre di occupare nuovamente, come soluzione, l’area mercatale usata in precedenza in Contrada Crosetto”.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta