CONTINUA L’ATTRACCO DI NAVI DA CROCIERA

CONTINUA L’ATTRACCO DI NAVI DA CROCIERA DOMENICA 17, QUARTO APPRODO A CORIGLIANO IMPEGNO E COSTANZA DI ANDIRIVIENI TRAVEL Rossano, Giovedì 14 Ottobre 2010 – DOMENICA 17, presso l’area portuale di Corigliano attraccherà nuovamente una nave da crociera. È la volta di Motonave Athena, compagnia greca con circa 1000 crocieristi francesi. Gli attracchi si susseguono ormai continui dal 5 Maggio 2007. Si tratta ormai del quarto approdo sulle coste della Sibaritide, frutto dell’impegno e della costanza dimostrati in questi anni dall’Agenzia ANDIRIVIENI Travel di Rossano. L’operatore che arriverà il DOMENICA 17, è lo stesso del primo attracco: la Taitbout Voyages di Parigi, che, rimasti fortemente impressionati dalla bellezza dei luoghi e dall’accoglienza calabrese, hanno deciso di ritornare e riportare i loro clienti in Calabria. Ancora una volta, Corigliano e la Sibaritide saranno protagoniste di un momento che ha già rappresentato e rappresenta, in altre regioni d’Italia, una pagina indiscutibile di rilancio turistico e di crescita e sviluppo economico. La crociera “Gioielli dell’Adriatico e dello Ionio” inizia oggi 14 OTTOBRE da Nizza e, dopo un giorno di navigazione, arriverà SABATO 16 a Messina. DOMENICA 17 sarà la volta di Corigliano Calabro. Qui, la nave sosterà un’intera giornata dalle ORE 8.00 alle 17.00 e, ai crocieristi sarà data la possibilità di scegliere tra 5 diverse escursioni. Rossano la Bizantina, gli Scavi e Museo Archeologico di Sibari, Corigliano e Rossano, Santa Severina e Le Castella, o infine, la Sila. Al rientro dalle escursioni, i crocieristi potranno apprezzare anche la particolarità del folklore locale grazie all’esibizione di un prestigioso gruppo folk della zona e potranno degustare, in anteprima assoluta, le prime clementine della stagione. Proseguiranno poi per Korcula, Zadar, Hvar, Dubrovnik tutti in Croazia, per poi tornare, dopo un giorno di navigazione, a Porto Vecchio in Corsica, poi La Spezia e terminare infine in Francia a Marsiglia.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta