LUNEDÌ 18, SPECIALE RETE 4 A CARIATI

LUNEDÌ 18, SPECIALE RETE 4 A CARIATI TAPPA DELLA TRASMISSIONE “PIANETA MARE” INSIEME ALLA COOP. PESCATORI E ASSUNTA SCORPINITI CARIATI (CS), Sabato 16 Ottobre 2010 – Identità, cultura e tradizioni. Ancora una volta CARIATI, Bandiera Blu e Bandiera Verde 2010, membro delle prestigiose associazioni nazionali delle CITTÀ DELL’OLIO e dei BORGHI AUTENTICI D’ITALIA, si conferma punto di riferimento di importanti trasmissioni di approfondimento dedicate alla valorizzazione del patrimonio naturalistico e paesaggistico del mediterraneo calabrese. LUNEDÌ 18, saranno questa volta a Cariati le telecamere di RETE 4, con e per la trasmissione “PIANETA MARE” condotta da Tessa GELISIO, con la regia di Marzio CARLESSI (autore). Obiettivo: trascorrere un’intera giornata, alla scoperta delle tradizioni enogastronomiche ed identitarie marinare, nella Città della Tarantella. Accompagnatori d’eccezione seguiranno ogni fase ed ogni momento delle riprese. Ad organizzare l’evento, in collaborazione con la Cooperativa pescatori di Cariati e la Lega Pesca rappresentata da Salvatore MARTILOTTI, la giornalista, scrittrice e ricercatrice Assunta SCORPINITI, impegnata da anni a ricostruire la storia della marineria cariatese, attraverso momenti socio-culturali di estremo interesse e coinvolgimento dell’intero territorio. Il programma della giornata si presenta particolarmente variegato e ricco di importanti momenti e spunti di riflessione. In mattinata, è prevista un’escursione in mare della troupe televisiva che potrà ammirare e riprendere i limpidi fondali e l’intera area costiera. A seguire, si procederà con l’intervista di alcuni pescatori che rappresentano generazioni di famiglie che hanno dedicato la loro vita all’arte della pesca. Un piacevole e atteso intermezzo vedra protagoniste, le “donne di mare”, che si prodigheranno in dimostrazioni culinarie, finalizzate alla realizzazione di una delle pietanze tra le più gustose ed identitarie di Cariati, la “ghiotta”. Regina delle zuppe di pesce, questa pietanza, considerata “povera” fino a ieri, oggi, con riconquistata dignità, rappresenta uno dei piatti che più riassume in sé, la storia e l’identità del luogo. Alle ore 16, dopo un’obbligatoria tappa dal maestro d’ascia, Antonio MONTESANTO, si chiuderà la giornata con la visita alla mostra fotografica “Donne di mare” curata dalla brava Assunta SCORPINITI.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta