L’Etica dell’Ambiente è etica della Vita

DA CERCHIARA DI CALABRIA UN ESEMPIO DI BUONA POLITICA

ANTONIO CARLOMAGNO 11-2-2016Imminente l’attivazione del nuovo Centro di raccolta a supporto della raccolta differenziata dei rifiuti urbani o “isola ecologica” , frutto di un finanziamento ricercato e ricevuto dall’Amministrazione Comunale, nell’ambito delle misure POR FESR 2007/2013 Linea di intervento 3.3.2.1 ed ubicato in Piana di Cerchiara, nell’area “Depuratore”, appositamente creata con l’ampliamento e l’acquisizione di un terreno limitrofo, e la creazione di un “Polo ambientale”.
Tale “Opera”, consentirà, non solo una corretta, strutturata e regolamentata gestione, dell’abbanco dei rifiuti urbani, nel rispetto di tutta la normativa vigente, bensì la dismissione e riqualificazione della vecchia area, posta inopportunamente e con poca avvedutezza, all’ingresso del Centro Storico sulla SP 162. Area questa, che l’Amministrazione Comunale, riconverterà in “belvedere panoramico” e Punto Informativo.
La riqualificazione ambientale con l’annessa tutela dell’Ambiente e salvaguardia della Salute Pubblica, punto cardine del programma amministrativo-politico di questa compagine di governo, prosegue in tutte le varie componenti in essere.
Uno dei principali settori in fase di definitiva regolamentazione è il Sistema Depurativo, ad oggi finalmente , dopo decenni in fase ultimativa, e con esso si interviene nella protezione E riqualificazione di una delle attrattive naturalistiche più topiche del nostro ameno territorio , il “Canyon del Caldanello” , che con la “messa in sicurezza”, appena conclusa e consegnata alla maestranza tecnica Comunale, della storica “FERRATA DEL CALDANELLO”.
In dirittura finale “burocratica”, la più titanica e la più gratificante delle azioni Amministrative messe in atto, quella della Rimozione e Bonfica del territorio dalle Ferriti di Zinco , in fase di “consegna”, da parte della Syndial SpA, del SIN di Cda Capraro . Dopo la rimozione e bonifica dalle ferriti di zinco, si è nell’imminenza di un incontro tra le Autorità competenti , richiesta perorata e perseguita dal Sindaco, a compendio del complesso iter di bonifica e di tutela del territorio e sulle prospettive futuro del “Sito”.
Il “Piano della Raccolta Differenziata” con il sistema porta a porta, dopo le necessarie fasi di analisi di fattività e di redazione dello stesso, attende per l’avvio, le necessarie misure economiche e amministrative, legate alla redazione del nuovo Bilancio, su cui lavorano alacremente i competenti uffici comunali.
Non per ultimo, prosegue con la costanza , la consapevolezza e la responsabilità che ci è propria , l’impegno per il complesso ambito della “Tutela e Salvaguardia del territorio”, attenzionato già nelle fasi iniziali della mia precedente legislatura, con la pulitura e messa in sicurezza, dei torrenti Castiglione, Caldana, Sciarappottolo, coevemente allo studio e presentazione di progettualità sul Dissesto Idrogeologico, nelle opportune sedi istituzionali preposte, con gli ultimi interventi di messa in sicurezza a tutela dei Cittadini della Piana, sui torrenti Sciarappottolo e Caldana, motivo per cui non posso esimermi dal ringraziare, per la fattiva collaborazione e sensibilità, il Presidente del Consorzio di Bonifica Integrale dei bacini dello Jonio cosentino, Prof. Marsio Blaiotta.
Non trascurato lo stato e le criticità in cui da anni versa la SP 162, attraverso numerose comunicazioni e documentazioni fotografiche, tutte agli atti, inoltrate al Servizio Viabilità ed al Presidente della Provincia di Cosenza, lo stato in cui versa la SP 162, consapevoli , certo, delle difficoltà in cui versano gli Enti, ma non per questo eludibili, soprattutto quando, a fronte del rispetto dei contribuenti, viene messa a dura prova la viabilità verso i centri montani.
Dietro ognuno di questi punti sommariamente elencati, che si uniscono alle innumerevoli altre attività in capo all’Amministrazione Comunale, volte alla crescita, alla promozione e sviluppo delle attività produttive e occupazionali legate ai beni ambientali in custodia alla Comunità, nella poliedricità dei campi d’intervento, vi è tanto sacrificio ed abnegazione di ognuno dei Consiglieri di Maggioranza, che sacrificano con consapevolezza, tempo e affetti, che valgono si mortificazioni e dileggi dei soliti addetti al disfattismo ed alla polemica fine a se stessa, ma tanto legittimo orgoglio per quanto si è realizzato e quanto si andrà a costruire in questi ulteriori anni di legislatura.

Il Sindaco

ANTONIO CARLOMAGNO

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta