Inaugurato il plesso scolastico intitolato a Marco Venneri in contrada Tramonti

“Bentornati a Venneri”. È questa la scritta che campeggiava su una delle LIM all’interno del nuovissimo plesso scolastico inaugurato stamane, lunedì 21 febbraio, durante quella che sarà ricordata da tutti come una bella giornata di festa. A tagliare simbolicamente il nastro una piccola alunna guidata dalla sindaca di Cariati Filomena Greco insieme alla dirigente scolastica Tiziana Cerbino e al parroco Viju don George che con la preghiera di benedizione ha dato il via alla cerimonia.

Cerimonia che è poi proseguita con l’Inno di Mameli intonato dai piccoli alunni che più di tutti aspettavano questo giorno arrivato dopo quasi sette anni e 700mila euro d’investimento serviti per la demolizione e ricostruzione ex novo dell’edificio scolastico sito in contrada Tramonti.

E proprio a loro e alle loro famiglie si è rivolta la dirigente scolastica Tiziana Cerbino che ha sottolineato come “questa giornata è tutta per voi. Una giornata di festa, perché è sempre così quando si inaugura una scuola”. Poi un richiamo al recente passato che rende ancora più significativo questo momento. “Veniamo fuori da un periodo fatto di chiusure e limitazioni che in parte stiamo ancora vivendo; proprio per questo l’apertura di questo plesso rinnova in noi la speranza che le cose potranno iniziare ad andare meglio, perchè finalmente è arrivato il momento di rientrare nella nostra scuola”. “Scuola che – come ha sottolineato ancora la dirigente scolastica – diventa un servizio fondamentale e di prossimità per chi vive in questa contrada di Cariati”. Quindi l’augurio affinché questo diventi un luogo “dove trascorrere ore serene e nel quale poter imparare a crescere diventando cittadini di domani”.

Augurio che viene ribadito dalla sindaca Filomena Greco che nel suo intervento ha ricordato come questo fosse un momento atteso da tempo e per il quale si è lavorato tanto. “Abbiamo fatto del nostro meglio per ridare agli studenti e alle loro famiglie una scuola sicura e funzionale. Conosciamo bene i disagi, legati soprattutto agli spostamenti quotidiani, che i giovani studenti e i loro genitori hanno dovuto vivere in questi anni”. Da qui gli auguri per un nuovo inizio esteso anche ad “insegnanti e collaboratori che lavorano ogni giorno con passione e dedizione”.

Il plesso è intitolato dal 1992 a Marco Venneri, vissuto a cavallo tra Ottocento e Novecento. Si tratta di una delle figure di docente e letterato più illustri di Cariati, così come ha ricordato una sua pronipote, la prof.ssa Maria Gabriella Dima, presente alla cerimonia di inaugurazione. “La sua è stata una vita dedicata allo studio e al servizio del prossimo, con quello spirito di solidarietà cristiana che ha sempre contraddistinto il suo operato”. A chiudere il momento di festa – preceduto dalla visita alle aule meravigliosamente invase dagli studenti –  il taglio della torta, accompagnato dal lancio dei palloncini e dalle urla di gioia dei piccoli allievi e dei loro insegnanti. Da oggi si inizia a scrivere un nuovo pezzo di storia.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta