In una missiva al Sindaco ha comunicato la motivazione: per non aver potuto dare risposte ai cittadini.

Da consigliere comunale continuerà a sostenere il Gruppo di maggioranza L’avvocato Giuseppe Godino si è dimesso da assessore. Ha rimesso nelle mani del sindaco di Crosia, Gerardo Aiello, tutte le deleghe che aveva ricevuto a febbraio dello scorso anno. Anche stavolta Godino si è mosso con la semplicità e la discrezione che lo ha sempre contraddistinto. Non azioni eclatanti, ma una semplice missiva indirizzata al Primo Cittadino, tramite l’Ufficio protocollo dell’Ente locale. Una scelta dettata da motivazioni che l’amministratore ha ritenuto di fondamentale importanza nel rapporto con i propri elettori: non aver potuto dare ai cittadini le risposte che essi si attendevano. In primis la metanizzazione in alcune zone del territorio comunale. Il suo impegno nell’esecutivo comunale è durato circa 15 mesi. In questo lasso di tempo ha lanciato una serie di input di carattere sociale, culturale oltre che squisitamente politico. Ha partecipato attivamente a numerose iniziative. Un contatto diretto con le istituzioni, le associazioni, le varie categorie sociali ed economiche del paese. Un’azione forte. L’avvocato Godino nella lettera inviata al Sindaco ha esordito ringraziandolo per la fiducia accordata alla sua persona: <>, ha scritto testualmente Godino, << per ringraziare la Signoria vostra, della fiducia accordatami illo tempore, in occasione della mia nomina ad assessore del nostro Comune, attribuendomi numerose e importanti deleghe (Personale, Servizi sociali, Commercio e Attività produttive, Vigilanza, Atti legali, Sport - Turismo e Spettacolo, Unione dei Comuni)>>. A questo punto della missiva Godino arriva al dunque: <>. Godino, inoltre, ha messo in risalto che questi stessi elettori <>, ha scritto espressamente, <>. Dopo queste premesse, l’avvocato Godino, ha messo in risalto la necessità di cessare il suo ruolo di assessore. <>, ha scritto chiaramente <>. Un scelta che egli considera <>. Al contempo, però, assicura che da consigliere continuerà il suo sostegno alla maggioranza in seno al Consiglio comunale <>.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta