IMU=ZERO,COMUNE MANTIENE PROMESSA

MANDATORICCIO (CS), Giovedì 28 Giugno 2012 – IMU, la maggior parte dei mandatoriccesi non la pagherà. Tasse, esonerati i residenti di via Cessia, in immutato dissesto idrogeologico. Una strada sarà intitolata all’ex sindaco Mario DONNICI, deceduto nei giorni scorsi. Differenziata, paese virtuoso nonostante un sistema regionale malato. Bilancio, recupero evasione fiscale e contenimento costi. Dimissioni assessori GRECO e COSTANTINO, DONNICI: un tentativo di imboscata. Di questo si è discusso nell’assise svoltasi ieri mercoledì (27 giugno) nella sala del consiglio comunale. – Dopo la lettura e l’approvazione dei verbali delle sedute precedenti, si è proceduto con l’approvazione delle tariffe sui servizi comunali del 2012. Approvato il regolamento sull’utilizzo dell’auto-spurgo comunale e i debiti fuori bilancio verso la Ditta Sora, Capalbo G. e figli e, infine, quelli verso lo Studio Tecnico Chimico-Biologico Liguori e Caminiti. Intitolazione di una strada all’ex sindaco Mario DONNICI. E’ stata, questa, la proposta del consigliere di opposizione Luigi MANGONE, condivisa e approvata dall’intero Consiglio. Tassa di soggiorno, mantenuta con alcune novità: i bambini di 16 anni saranno esenti. I campeggi pagheranno 1 euro (soglia minima). Il Sindaco ha fatto quindi appello agli operatori turistici affinché facciano pervenire le schede relative alle persone ospitate. Sul bilancio, così come sulla maggior parte dei punti all’ordine del giorno, ha relazionato l’assessore ai lavori pubblici Filippo MAZZA. L’IMU (imposta municipale unica) sarà pari a zero. Promessa mantenuta. Soddisfatti per esser stati tra i primi a seguire questa strada, gli amministratori hanno ribadito i benefici che tale scelta produrrà a vantaggio dei cittadini. Pur mantenendo l’aliquota al 2 x 1000 sulla prima casa, è stata alzata la detrazione sulla stessa. La legge consente di detrarre 200 euro sulla prima abitazione più 50 euro per ogni figlio a carico. Per fare in modo che nessuno possa di fatto pagare questa imposta, l’Esecutivo ha aumentato la tassa da 200 a 500 euro. Con questo provvedimento, tutti rientrano nella detrazione. E’ stato, inoltre, aggiunto un tetto di reddito entro i 50 mila euro. Obiettivo dell’Amministrazione – ha precisato DONNICI – è tutelare i residenti, tentando di non appesantire i bilanci familiari già duramente provati dalle conseguenze degli eventi atmosferici dei mesi scorsi. Sull’IMU, oltre al sindaco e al vicesindaco Ferruccio COLAMARIA, sono intervenuti il consigliere BRUNETTI e PARROTTA. Differenziata, la raccolta si attesta al 40%. Operiamo all’interno di un sistema malato. Il Commissario regionale – ha proseguito DONNICI – non riesce a fornire nessuna risposta. Per quanto riguarda il sistema virtuoso degli ingombranti, Mandatoriccio è all’avanguardia. A settembre – ha annunciato il Primo Cittadino – apriremo un punto ecologico dove saranno depositati e misurati i rifiuti; i cittadini riceveranno in seguito dei benefit spendibili in tutti i negozi del nostro comune. Il nostro intento – ha aggiunto COLAMARIA – è quello di cercare di diminuire le tasse. Abbiamo mantenuto gli stessi servizi, senza nessun aumento. I cittadini rimangono la nostra priorità. Non faremo pagare le tasse ai residenti di via Cessia, già vessati dai derivanti dal maltempo. Con la differenziata – ha concluso il Vicesindaco – oltre ad avere un paese pulito, abbiamo aumentati i posti di lavoro. – Le dimissioni dei consiglieri GRECO e COSTANTINO – ha poi detto DONNICI – sono state un tentativo di imboscata. Ci aspettavamo di essere preavvisati, così come dovrebbe essere. Essere amministratori dovrebbe comportare maggiore senso di responsabilità. Il bilancio comunale è reale. L’impegno verso la politica delle nuove entrate è forte. Abbiamo messo in campo – ha concluso il Sindaco – tante scelte innovative e tante inversioni di marcia, su tutte l’investimento in fotovoltaico con entrate previste per 800 mila euro.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta