Il commissario ad acta per la sanità’ Massimo Scura, ha espresso la sua volontà di riorganizzare e riprogrammare la rete ospedaliera

Il presidente della regione Calabria Mario Oliverio, dopo l’incontro con il commissario ad acta per la sanità’ Massimo Scura, giovedì sera ha comunicato al sindaco di Trebisacce avv. Francesco Mundo, la ferma volontà della regione Calabria di riorganizzare e riprogrammare la rete ospedaliera , ma soprattutto invertire la tendenza rispetto alla precedente impostazione che vedeva nel decreto 18/2010 l’asse strategico dell’intero sistema sanitario calabrese, ponendo al centro della nuova gestione l’obiettivo di un notevole recupero della mobilità’ passiva, ovvero dell’emigrazione sanitaria. Ancora di più’, proprio in considerazione del fatto che il Piano operativo definito dal commissario si è’ prefissato di abbattere l’emigrazione sanitaria del 30 per cento, in tale contesto vi è’ la necessità’ di una migliore redistribuzione nel territorio degli ospedali prevedendo quelli generali e di confine proprio per frenare l’emigrazione verso le regioni di confine, nonche’ per meglio rispettare i LEA. Oliverio ha rassicurato Mundo che in tale contesto non farà’ alcun passo indietro e sarà’ irremovibile. Il presidente ha inoltre comunicato che sabato ad Oriolo incontrerà’ gli amministratori locali del comprensorio e quanto prima a Trebisacce terra un incontro con i cittadini. Il sindaco nell’esprimere compiacimento e condivisione per quanto comunicato dal Presidente Oliverio, si attende che dalle parole si passi ai fatti prevedendo formalmente la riapertura dell’ospedale di Trebisacce, inserendolo nel nuovo piano operativo considerato che quello 2013/2015 ormai è’ al consuntivo. Lo stesso ha chiesto che i servizi ora esistenti, non vengano smantellati proprio per non aggravare e/o rendere più’ difficile la riapertura . Ufficio stampa comune di Trebisacce

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta