Il comitato cittadino sulla viabilità provinciale e comunale, di Scala Coeli, scrive al Presidente Oliverio-

Gent.mo Presidente,

ci rivolgiamo a Lei chiedendoLe di poterLa incontrare al fine di metterLa al corrente della grave situazione in cui versa la viabilità provinciale e comunale di Scala Coeli. Poniamo alla Sua cortese attenzione un quadro d’insieme decisamente preoccupante (si vedano foto allegate), che riguarda in particolare la strada comunale di collegamento con la frazione San Morello, la SP200 San Morello > SS106 e la SP206 ex SS108 Ter Cariati > San Giovanni in Fiore chiusa al traffico dal 14 aprile 2006.

Fatti questi, Signor Presidente, che dal mese di aprile u.s. sono oggetto di attenzione della carta stampata regionale (vedi ritagli di stampa allegati).

Alla luce di quanto esposto, dobbiamo rappresentarLe il nostro rammarico nel prendere atto che in altre località della Calabria, si interviene rapidamente mentre in il nostro territorio sembra abbandonato a se stesso, dimenticato dalle istituzioni, e le soluzioni vengono ripetutamente posposte. Duole, dover constatare l’esistenza di forti differenze di trattamento, come se esistessero cittadini di categorie diverse, e l’amarezza aumenta allorquando appare che i cittadini del basso Jonio cosentino siano sistematicamente collocati nella categoria inferiore.

Signor Presidente, riteniamo che la situazione generale della viabilità del basso Jonio cosentino ed in particolare del nostro comune meriterebbe maggiore attenzione, ed è necessario dare ai cittadini scalesi dei segnali concreti che li faccia sentire parte integrante della Calabria al pari di altre zone.

Nel ringraziarLa per la cortese attenzione prestataci, riponiamo in Lei in prima istanza la nostra fiducia, sapendo quanto Le sta a cuore il bene della Calabria.

Restiamo a Sua totale disposizione per un incontro urgente da tenersi a SCALA COELI e, in attesa di un gradito riscontro, inviamo i nostri più cordiali saluti.

 

Il Referente del comitato cittadino sulla viabilità provinciale e comunale Nicola Abruzzese,

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta