Il CARIATI CALCIO affronta la compagine del Taverna in trasferta

Contro lo scorbutico collettivo dello Scandale, il Cariati Calcio ha espresso una prestazione di carattere e anche di bel gioco, apprezzato dal pubblico presente in tribuna. Antonio Cosentino, il silenzioso ma arguto tecnico del Cariati Calcio analizza obiettivamente la gara di recupero della terza giornata di campionato, vinta conto la squadra di mister Drammis, che ha visto la compagine di casa inanellare la quinta vittoria consecutiva stagionale e portarsi al comando della classifica, distaccando di ben tre punti il complesso del PRESAR. Il tecnico poi parla delle prestazioni di Nunzio Astro e del giovane cursore Conforti. Il fluidificante Astro non sorprende più, ha puntualizzato l’allenatore del Cariati, ancora una volta si è reso protagonista di una prestazione superba sia per tecnica individuale che per agonismo, non ha concesso nulla al suo diretto avversario, ma nello stesso tempo si è reso brillante protagonista di numerose ed travolgenti incursioni offensive, mettendo a dura prova anche la retroguardia dell’undici ospite. Conforti, prosegue mister Cosentino, è un giovane che, a mio avviso, darà un sensibile contributo al cammino del nostro collettivo. Ha coronato la sua prestazione con una stupenda rete, applaudita a scena aperta dal pubblico presente. Un Cariati Calcio, ad avviso dei tifosi presenti, aggressivo sin dall’inizio della gara, forse troppo sprecone davanti alla porta avversaria, ma che ha, però, concesso poco o niente agli ospiti, grazie ad un ottima difesa che vede in Luciano Russo e Risoleo due veri baluardi. Nella partita di recupero, dunque, il Cariati calcio ha lottato su ogni pallone sin dall’inizio della contesa, credendo e cercando il quinto successo stagionale sino al 90’ di gioco. Un Cariati, dunque, che ha ancora tanta strada da fare e che, come conferma lo stesso tecnico Cosentino, dovrà continuare a farlo con lo stesso impegno, intensità ed umiltà espressi sino ad oggi. L’incontro esterno della sesta giornata contro il Taverna non è dei più facili, in quanto i ragazzi di mister Dardano, tecnico del Taverna, sono reduci, tra l’altro, della vittoria esterna con il Real Catanzaro ed occuppano, una buona posizione in classifica generale. La formazione del Cariati che scenderà in campo risentirà ancora della grave assenza del regista Antonio Leto, infortunato. Probabili i rientri del fluidificante Patera Francesco e dell’incontrista Varquez, ristabilitisi dai loro acciacchi. Altra musica nel versante opposto. Della Cariatese poche notizie. La squadra affronterà in casa il Torre Melissa, una compagine che verrà a Cariati con l’obiettivo di vincere. Il collettivo di mister Franco Caruso sarà privo di due elementi importanti, quali il centrocampista Cristaldi, stirato, e dell’attaccante Gennaro Cosentino per un serio infortunio. La società finalmente si è dato un volto, Presidente: Giuseppe Matera; V. presidenti: Cosentino Antonio, Caruso Francesco e Gianni Seccia; segretario: Mancuso Francesco; cassiere: Cristaldi Francesco; dirigente: Alterino Cataldo. ”E’ mia intenzione condurre la Cariatese alla salvezza. Al momento i nostri tifosi devono avere pazienza, a dicembre rinforzeremo il potenziale almeno con quattro o cinque elementi di provata esperienza e capacità, in quanto,ci ha affermato il neo presidente, ho il preciso obiettivo di portare la gloriosa Cariatese alla permanenza nel campionato di prima categoria. Altro mio obiettivo è quello di potenziare ulteriormente la società con altri quindici soci.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta