IDENTITÀ E TURISMI, 1° FORUM REGIONALE A ROSSANO

IDENTITÀ E TURISMI. Offrire un momento pubblico, autorevole ed utile, di confronto ed approfondimento sulle occasioni e sulle strategie dello sviluppo turistico sostenibile: è, questa, la mission sottesa all’evento “TURISMI: DAL MARKETING DEI SERVIZI AL RACCONTO DELLE EMOZIONI”, che sarà ospitato il prossimo SABATO 13 APRILE, alle ore 9,30, nel centro storico di Rossano, a Palazzo San Bernardino. A dare notizia del I Forum regionale è Stanislao SMURRA, neo presidente di Otto Torri sullo Jonio. Stanislao SMURRA, classe 1976, attuale direttore marketing della SIMET Spa, è il quarto presidente dello storico sodalizio fondato nel 1998 attorno all’esperienza di uno degli eventi socio-culturali più innovativi e pionieristici in quel momento: l’EUROMED MEETING giunto nel 2012 alla sua undicesima edizione. La presidenza SMURRA segue a quella di Giovanni DONATO (fino al 2002), attualmente primo segretario presso l’Ambasciata d’Italia a Bruxelles, a quella di Maria Gabriella CAPPARELLI (fino al 2004), oggi giornalista del TG1 ed a quella di Lenin MONTESANTO (fino al 2010) co-fondatore di Otto Torri, direttore dell’Ecole d’Eté in Management dell’Identità e amministratore della società di comunicazione e lobbying MONTESANTO Sas. L’evento regionale del prossimo SABATO 13 APRILE che chiama a Rossano gli esperti del settore, è organizzato dall’Associazione Europea OTTO TORRI sullo JONIO e dall’Agenzia STILL WORK (Roma), in partnership con l’INFORMATORE AGRARIO (Verona) e laBANCA POPOLARE del MEZZOGIORNO (Crotone) e con la collaborazione del Museo della Liquirizia “Giorgio AMARELLI”, la SIMET Spa, la MONTESANTO Sas e la Condotta SLOW FOOD SIBARITIDE-POLLINO. L’obiettivo ed il metodo condivisi nell’ideazione ed organizzazione di questo evento del quale non vi sono analoghi nella nostra regione – dichiara SMURRA – rispondono essenzialmente all’esigenza di colmare in Calabria un vuoto di informazione e comparazione, su scala nazionale ed europea, rispetto alle diverse strade percorribili (ed oggi largamente latenti ed inespresse alle nostre latitudini) in tema di promozione dei turismi attraverso ciò che, ormai da anni, siamo abituati a chiamare “management dell’identità”. La triplice convinzione di fondo che ci pervade e che condividiamo con molta parte del settore imprenditoriale – continua il presidente di Otto Torri – è quella dell’accezione plurale del turismo, della necessità di imprenditorializzare la cultura (Manifesto per la Cultura de Il Sole 24 Ore) e della valorizzazione, comunicazione e vendita dell’identità e del terroir come fattori strategici di crescita, occupazione e sviluppo durevole dei territori. E’ in questa ottica che, fedeli al metodo efficace del confronto tra esperienze imprenditoriali ed istituzionali diverse e di successo, in Italia e nel mondo, abbiamo ritenuto indispensabile impreziosire il parterre dell’evento attraverso testimonianze e presentazioni di case history paradigmatici, relativi a territori diversi della Penisola, dal nord al centro al sud. Dagli operatori turistici e commerciali nei settori della ricettività e dell’enogastronomia ai rappresentanti istituzionali a tutti i livelli operanti nel turismo, dalle associazioni di categoria ai professionisti, fino al mondo della scuola. Sono i soggetti coinvolti dal Forum con l’obiettivo di poter avviare e riempire di contenuti ulteriori quella che vuole essere una tappa di attenzione regionale sui turismi come fenomeno sociale e motore economico; un momento destinato a diventare negli anni, per la capacità di coinvolgimento e per le risposte locali che saprà suggerire, uno dei momenti più attesi per questo settore complessivamente considerato.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta