GIUDICE DI PACE: Riusciranno a mantenere nella nostra cittadina la sede dell’ufficio giudiziario??

Un fatto è certo: il Circolo “Pier Giorgio Frassati” evidenzia, con solerte tempestività, le diverse inconcruenze poste in essere dall’Amministrazione Comunale di Cariati. L’attenzione del Circolo Frassati si è soffermato, quest’oggi, sull’Ufficio del Giudice di Pace. Con decreto del Ministro della Giustizia del 7/3/2014 sono state individuate le sedi degli uffici del Giudice di Pace, si legge nel comunicato stampa del suddetto Circolo, a firma dell’opinionista Cataldo De Nardo, mantenute ai sensi dell’art.3 del D.lgs 156/2°12, tra cui figura Cariati. In esecuzione di tale decreto, informa l’avv. Cataldo De Nardo, il Comune di Cariati ha provveduto ad adottare la delibera di giunta n.63 del 26 giugno 2014, con la quale ribadiva la volontà, già espressa all’unanimità del Consiglio comunale, di mantenere nella cittadina la sede dell’ufficio giudiziario. L’atto deliberativo di giunta, si chiede interrogativamente l’avv. Cataldo De Nardo, pur dichiarato immediatamente esecutivo, è stato, stranamente, posto in pubblicazione il successivo primo luglio. Nella stessa deliberazione,prosegue il solerte responsabile del Circolo Frassati, la giunta designa i dipendenti da assegnare al suddetto ufficio giudiziario nelle persone: Riccardo Scalise, Michele Critelli e Cataldo Cotrone. In base alle disposizioni ministeriali i Comuni dovevano trasmettere al Ministero della Giustizia la relativa documentazione con l’indicazione del personale assegnato, prosegue Cataldo De Nardo, entro il termine perentorio di sessanta giorni dal perfezionamento del D.M.7 marzo 2014, avvenuta invece il 29 aprile 2014, con ben 53 giorni di ritardo. Il responsabile del Circolo Frassati, Cataldo De Nardo, evidenzia, con grande suo disappunto, che il Ministero della Giustizia con comunicazione scritta del 4 luglio 2014 chiede a tutti i Comuni, interessati al mantenimento dell’Ufficio del Giudice di Pace di far presentare all’ufficio di Pace di Cosenza i dipendenti comunali individuati e segnalati al Ministero di Giustizia. Con grande sorpresa ed amarezza “l’attento e solerte opinionista De Nardo viene a conoscenza che tra i suddetti Comuni non risulta quello di Cariati”. Cosa vuol dire?, s’interroga perplesso l’avv. Cataldo De Nardo. Purtroppo, puntualizza, profondamente amareggiato il responsabile del Circolo Frassati, mentre gli altri Comuni, con l’indicazione del personale assegnato, sono stati invitati ad avviare ai corsi di formazione il personale assegnato in delibera dai vari Enti Comunali, purtroppo, afferma Cataldo De Nardo, il Comune di Cariati non risulta compreso nell’elenco redatto dal Ministero della Giustizia in data 4 luglio 2014. Al momente il Circolo “Pier Giorgio Frassati” non ritiene aggiungere altro a quanto affermato nel comunicato, né si vuole essere catastrofici. ”Ci auguriamo, si sostiene a conclusione dell’informativa, che gli addetti del Comune possano fornire, al più presto possibile, con apposito comunicato stampa i chiarimenti del caso”. Se dovesse essere vero quello che traspare dal comunicato-stampa del Circolo Frassati, ancora “una perla” dell’Amministrazione Comunale ai malcapitati cittadini di Cariati e dell’intero territorio!

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta