FORTUNATO RUSSO: Quella di Scala Coeli è l’ennesima sconfitta per il nostro territorio.

La discarica è funzionante, il conferimento avviato. Ci si attendeva un Oliverio “salvatore” ed invece, come largamente annunciato dai nostri portavoce 5 stelle durante la campagna elettorale delle regionali, è la continuazione del vecchio, nulla di nuovo. Non ci lasciano scampo, chiudono gli ospedali, tagliano i trasporti ed aprono le discariche. Quella di Scala Coeli è l’ennesima sconfitta per il nostro territorio che giunge anche, in seguito all’immobilismo cittadino. Sono stati pochi infatti, coloro che hanno sfidato il sistema privato, poche associazioni lasciate sole a combattere contro il Golia prepotente. Abbiamo perso un’altra occasione di riscatto, abbiamo accettato ancora una volta il sopruso, abbiamo lasciato che il nostro territorio venisse deturpato e violentato. Cosa rimane adesso, un pugno di mosche? Si, anche a quelle ormai siamo abituati, anche quelle ormai abbiamo accettato e dalle nostre parti con una raccolta differenziata che ha creato discariche a cielo aperto sarà anche l’unica cosa che resterà. Un pugno di mosche sarà il prezzo per non aver avuto abbastanza coraggio. GRUPPO MEETUP CARIATI IN MOVIMENTO. Fortunato Russo

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta