Ex Ospedale di Cariati: Oggetto di un arroventato Consiglio Comunale.

La tematica dell’ex ospedale di Cariati è stato oggetto nell’ultimo Consiglio comunale, di un dibattito molto movimentato, allagato anche ai sindaci del territorio. L’incontro ha avuto origine dopo che la Regione Calabria, nel nuovo Piano Triennale, accogliendo anche le indicazioni dell’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali e del “Tavolo Massicci” avrebbe l’intenzione di aprire a Trebisacce un Pronto Soccorso con orario 24/24, altre divisioni ospedaliere, tra cui 15 posti-letto di medicina generale, quattro di cardiologia, tre di Utic, dieci di ginecologia e 17 di medicina generale. Il primo cittadino di Cariati, rispondendo ad alcuni consiglieri di minoranza che lo accusavano di immobilismo, ha puntualizzato che “ non c’è stata nessuna carenza di attenzione, nei riguardi della problematica, relativa al nosocomio cariatese negli ultimi due anni”. Filippo Sero ha precisato, inoltre, di aver convocato il Comitato civico Pro Ospedale in più occasioni e, nelle ultime riunioni “ si era preso atto che non era possibile mantenere alta l’ attenzione e la conseguente tensione pubblica in una vicenda che si snodava per un lungo periodo”. Ha informato, inoltre, i consiglieri ed i sindaci presenti che nei prossimi giorni avrà un incontro con il direttore generale dell’ASP di Cosenza, Gianfranco Scarpelli, a cui ribadirà, ancora una volta, la proposta operativa per il “Vittorio Cosentino” di Cariati, elaborata nei mesi scorsi unitamente ai medici del presidio ospedaliero. Il Consiglio Comunale ha dato mandato al primo cittadino di “reiterare la richiesta di reinserimento del presidio cariatese nella rete ospedaliera regionale sulla scorta della proposta di riorganizzazione della struttura in ospedale ad indirizzo medico-riabilitativo già ripetutamente trasmessa in passato” Filippo Sero ha chiuso l’assise affermando con determinazione che il suo impegno, nel cercare soluzioni validi per il “Vittorio cosentino” non verrà mai meno.. Il sindaco Filippo Sero, infine, tramite una nota scritta ha chiesto un incontro operativo di lavoro al presidente della Regione Calabria, Giuseppe Scopelliti, al quale parteciperanno anche tutti i sindaci del territorio del basso jonio cosentino e dell’alto crotonese ed i medici del nosocomio cariatese per discutere sul piano operativo triennale che la Regione Calabria porrà in essere fra non molto tempo.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta