Entra nel vivo l’Estate Cariatese 2013

Nonostante i gravi problemi di disservizi comunali, emersi nei primi giorni del mese scorso, culminati con la protesta popolare di giovedì 11 luglio, messa in atto nella sede comunale di Cariati, anche se ancora permangono situazioni di criticità nella raccolta e smaltimento dei rifiuti ingombranti, specie sulla Via Santa Maria, la litoranea cittadina frequentata dagli ospiti che si recano ai complessi turistici della zona, ”l’Estate Cariatese 2013” si avvia a decollare. Sta aumentando progressivamente il numero di villeggianti che hanno scelto Cariati come meta estiva e si intensificano le iniziative gastronomiche e culturali messi in atto dalle associazioni e dai commercianti. Ne ricordiamo qualcuna. Il 5 agosto si terrà, nella villetta Lavoratori del Mare, il 3^ Festival dei “Giovani Talenti di Cariati”, il 9 agosto la tradizionale “Sagra degli antichi sapori”, in Piazzi Friozzi, nel Centro storico di Cariati e, da domenica 18 a martedì 20 agosto, al Porto Turistico di Cariati, si terrà la quarta Rassegna Gastronomica del Buonpescato Italiano, promossa dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali – Direzione Generale delle Pesca Marittima e dell’Acquacoltura. Sarà un’occasione per valorizzare e diffondere la conoscenza delle specie ittiche dimenticate, ma dotate di preziose qualità nutrizionali, ottime caratteristiche organolettiche e un rapporto qualità-prezzo a vantaggio del consumatore. Nei giorni scorsi, poi, hanno visitato il nostro territorio, giornalisti, scrittori, fotografi, blogger e imprenditori Norvegesi, accompagnati, in questa esperienza, dalle Lampare, da Lise Loset e dai fratelli Diletto di Scala Coeli. Durante la loro permanenza hanno potuto visitare, tra l’altro, il Centro Storico e il sito della tomba Brettia di Cariati, il Parco Archeologico di Prujia a Terravecchia. Mimmo Formaro, del direttivo “Le Lampare” ci ha dichiarato ”l’incontro ha rappresentato una duplice opportunità: da una parte il confronto con una cultura maestra, per quanto riguarda la tutela e la salvaguardia dell’ambiente, dall’altra un’occasione per far percepire concretamente, agli amici Norvegesi, quello che finora hanno potuto ammirare solo tramite il tam tam su web”. “ Gli ospiti, continua Mimmo Formaro, hanno comunicato che questa permanenza in Calabria è servita per creare un reportage che verrà prodotto da una tv norvegese, e non solo: c’è chi ha manifestato l’intenzione di scrivere dei nostri luoghi, chi ha intenzione di comprare casa nei nostri centri storici abbandonati, chi ha interesse a promuovere e commercializzare i nostri prodotti tipici, nel loto Paese”. Infine, il loro portavoce ci ha dichiarato ”in Calabria abbiamo trovato tanta gente disponibile ed ospitale, che non in altri posti, poi, quando camminiamo per strada tutti ci salutano affettuosamente. Abbiamo intenzione di ritornarci, per continuare questo dialogo iniziato con l’attuale visita. La cosa che ci è piaciuta tanto è la pitta curi i jiti e la ricotta calda appena sformata”.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta