E’ stato Domenico Rositano a rappresentare l’Italia ad Aquisgrana, in Germania, lo scorso 31 Maggio al Premio Carlo Magno per la Gioventu’ 2011 con il progetto ”G.I.P.P.E.”.

GIOVANE CALABRESE RAPPRESENTA ITALIA A PREMIO CARLO MAGNO FONTE: ANSA – 6 GIUGNO 2011 (ANSA) – CATANZARO, 6 GIU – E’ stato Domenico Rositano a rappresentare l’Italia ad Aquisgrana, in Germania, lo scorso 31 Maggio al Premio Carlo Magno per la Gioventu’ 2011 con il progetto ”G.I.P.P.E.”. Il ”Premio europeo Carlo Magno per la gioventu”’ riconosce i tre migliori progetti intrapresi da ragazzi tra i 16 e i 30 anni per promuovere la comprensione, lo scambio e l’integrazione europea. Domenico Rositano, giovane esperto in europrogettazione originario di Sant’Eufemia d’Aspromonte e Vice Segretario Nazionale dei Giovani del PPE, e’ stato delegato dall’Associazione ”Giovani del PPE”, presieduta da Emanuele Occhipinti, Vice Segretario dello Y.E.P.P. (Youth of the European People’s Party) e da Carlo de Romanis, Consigliere Regionale Pdl del Lazio, a ritirare il riconoscimento. ”Il premio Carlo Magno per la Gioventu’, giunto ormai alla sua quarta edizione – dichiara Rositano – rappresenta il maggiore riconoscimento a livello europeo sui progetti dedicati al mondo giovanile. Il progetto G.I.P.P.E. mira ad avvicinare i giovani alle Istituzioni e alla politica coinvolgendoli, a livello regionale, sui temi piu’ sensibili dell’attualita’. I giovani sono impegnati attivamente in laboratori e seminari tematici e sperimentano cosa vuol dire la cittadinanza attiva”. ”Mi auguro che presto anche in Calabria – conclude Rositano – si cominci a parlare di Europa in termini reali e fattivi attraverso un migliore ed efficiente utilizzo dei Fondi Strutturali. In questo senso segnali positivi provengono dal primo anno di governo regionale grazie all’impulso determinante del Presidente della Regione Giuseppe Scopelliti e dell’Assessore al Bilancio e Programmazione Comunitaria Giacomo Mancini”. Il riconoscimento europeo e’ stato assegnato direttamente dal presidente del Parlamento europeo Jerzy Buzek e della fondazione Carlo Magno, alla presenza di numerosi europarlamentari e del Presidente della BCE Jean-Claude Trichet.(ANSA).

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta