DECRETO “DEL FARE” RIDUCE SANZIONI AMMINISTRATIVE

Sanzioni amministrative ridotte del 30% se si effettuano i pagamenti entro cinque giorni dalla contestazione o dalla notificazione del verbale, per alcune violazioni del Codice della Strada. Sono escluse le multe a cui è associata la confisca del veicolo e/o la sospensione della patente di guida. Lo prevede la legge di conversione del decreto cosiddetto “del fare” entrata in vigore lo scorso 21 Agosto 2013. Il trasgressore può pagare la somma pari al minimo fissata dalle singole norme, ridotta per come prevede la nuova normativa. La legge di conversione del decreto cosiddetto “del Fare”, ha apportato interessanti novità relativamente alle multe stradali. Se si pagano le multe entro cinque giorni a partire dalla notifica del verbale (dalla data di contestazione immediata o di notifica differita dello stesso, a seconda del caso), dal rilascio immediato del verbale e/o, grazie alle ultime integrazioni alla normativa, anche dal preavviso di accertamento (foglietto rosa), è possibile usufruire di una riduzione del 30%. La riduzione è esclusa nei seguenti casi: violazioni per le quali non è consentito il pagamento in misura ridotta; violazioni di natura penale (guida in stato di ebbrezza), violazioni per cui è prevista la sanzione accessoria della confisca del veicolo, violazioni per cui è prevista la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida. – (Fonte: MONTESANTO SAS Comunicazione & Lobbying).

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta