COVID-19, TAMPONI PER CHI RIENTRA IN CALABRIA

GRUPPO ANCI COSENZA ACCOGLIE PROPOSTA CARIATI

COMUNICATO STAMPA N.85– FONTE: COMUNE DI CARIATI (Cs) – 2.5.2020


 RICHIESTA URGENTE SINDACI A PRESIDENTE REGIONE

Cariati (Cs), sabato 2 maggio 2020 – Attivare una procedura improntata alla massima prevenzione che imponga l’effettuazione sistematica di tamponi rino-faringei a tutti coloro i quali rientrino in Calabria avvalendosi della facoltà di cui all’ultimo Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri. Porre in essere tale profilassi, comunque seguita dall’isolamento domiciliare, almeno fino all’esito del tampone, al momento stesso dell’arrivo in Regione dei soggetti di rientro, onde evitare ogni possibile rischio di contatto e di contagio con altre persone con le quali, inevitabilmente, andrebbe ad attivarsi una qualsiasi forma di interazione fisica, diretta o indiretta. Comunicare tempestivamente l’esito dei tamponi effettuati ai sindaci dei territori interessati onde consentirgli l’adozione di ogni provvedimento necessario alla gestione dei singoli casi e da adottare in conformità ad ogni indicazione che le competenti autorità regionali e sanitarie vorranno fornire. 

Sono, questi, i passaggi principali della richiesta urgente di attivazione del servizio di prevenzione sanitaria emergenziale sistematica per coloro i quali rientrino da altre regioni per tornare presso il proprio domicilio, abitazione e residenza, trasmessa dai sindaci della provincia di Cosenza al Presidente della Giunta Regionale, al Commissario Straordinario dell’ASP di Cosenza, al Dipartimento della Protezione Civile Regionale ed al Prefetto di Cosenza.

A darne notizia è il sindaco facente funzioni Ines Scalioti esprimendo soddisfazione per l’accoglimento unanime, in seno dal gruppo ANCI dei sindaci della provincia di Cosenza della proposta ad hoc avanzata dall’Amministrazione Comunale di Cariati.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta