COSTI POLITICA, CARIATI ANTICIPA TREMONTI

COSTI POLITICA, CARIATI ANTICIPA TREMONTI APPROVATO RENDICONTO ESERCIZIO 2009 OK ANCHE A REGOLAMENTO PREMIO HERKALES E TEATRO CARIATI (CS), Venerdì 28 Maggio 2010 – Costi della Politica, Cariati anticipa TREMONTI. È quanto ha dichiarato l’Assessore ai Lavori Pubblici Leonardo CELESTE nel corso del Consiglio Comunale riunitosi ieri (Giovedì 27). Approvato il rendiconto dell’esercizio finanziario 2009. Licenziati tutti i punti all’ODG. Dalla mozione del Consigliere DE NARDO relativa al tratto S.S106 tratto Sud, alla concessione in uso di un suolo per la costruzione di una struttura polivalente per attività religiose e culturali. Dalla modifica dello statuto comunale a quello del Premio Herakles 2010, al regolamento per l’utilizzo dello stemma gonfalone, della fascia tricolore e delle bandiere, all’approvazione del regolamento dell’utilizzo del Cinema Teatro Comunale. Tra i punti in discussione è stato anche approvato il servizio idrico, le delibere della Corte dei Conti, la ricognizione delle partecipate e le misure in materia di prevenzione antisismica. La seduta consiliare si è aperta con le comunicazioni del Sindaco ed è proseguita con le numerose interrogazioni da parte dei consiglieri di minoranza. Ai punti è stato aggiunto quello relativo al progetto di riconversione a carbone della centrale Enel di Rossano. L’assemblea cariatese si è espressa per il no al carbone. «In tema di riduzione delle indennità, e, quindi, di contributo degli abbattimenti dei cosiddetti costi della politica -ha dichiarato l’Assessore ai Lavori Pubblici Leonardo CELESTE- possiamo dire di aver anticipato i propositi di questi giorni attribuiti al Ministro al Bilancio TREMONTI. Infatti, come Amministrazione Comunale, abbiamo proceduto alla riduzione delle nostre indennità per oltre i termini di legge. Successivamente, in considerazione delle oggettive difficoltà finanziarie nazionali, regionali e anche del Comune di Cariati, abbiamo proceduto alla sospensione della indennità. Siamo giunti a questa determinazione per senso di responsabilità anzitutto rispetto ai cittadini. Anche per il 2009 -ha continuato CELESTE- l’esecutivo ha rispettato il patto di stabilità. A dir il vero lo abbiamo rispettato anche negli anni in cui non eravamo formalmente obbligati. In questi anni abbiamo contribuito non poco al recupero dell’evasione tributaria, abbiamo potenziato i servizi e l’attività di comunicazione con i cittadini. Su quest’ultimo aspetto è evidente il miglioramento che abbiamo determinato per ciò che concerne la promozione e la comunicazione soprattutto turistica di Cariati nel territorio regionale, in Italia e in Europa. La conferma per il 2010 della bandiera blu è un risultato di tutti che va rispettato nella forma e nella sostanza mettendo al bando atteggiamenti strumentali, denigratori e autolesionisti preferiti dal qualcuno, ad esclusivo danno dell’immagine cittadina”. L’Assessore CELESTE ha inoltre invitato i consiglieri comunali a preferire per correttezza, ma soprattutto per maggiore efficacia ed efficienza, di preferire le sedi preposte per le eventuali segnalazioni o disguidi».

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta