COMUNICATO GIOVANI DEMOCRATICI-CARIATI

Dal 6 Giugno 2016 sono passati soltanto 19 mesi e non abbiamo più un Sindaco. Un fatto che non ci fa gioire, il parassitismo, il lecchinaggio ed il tifo da ultras lo troverete in altri posti, non in questo.
 
Ha perso nuovamente Cariati ed i Cariatesi, presi in giro dalle promesse di alternatività e di “venti diversi” che in questi mesi non abbiamo nè visto e né sentito.
Non si è provato neanche ad amministrare. Come un colpo di spugna si è dichiarato dissesto,  del quale attendiamo ancora i numeri reali di commissari anche troppo buoni, e si è fatto ricadere queste scelte sulle tasche dei Cariatesi.
 
Abbiamo assististo ad un’azione amministrativa fatta di selfies e slogan fumosi, promesse e mancanza di umiltà.
 
Incontri pubblici trasformati in spot pubblicitari che continuano ad illudere ed a distorcere una realtà dei fatti che è ben diversa.
 
Si è volutamente messo un muro tra maggioranza e minoranza. Muro innalzato da un modo di dare che raramente abbiamo visto a Palazzo Venneri.
 
Pressappochismo  amministrativo che in poco più di un anno  e mezzo ha fatto perdere alla collettività circa 10 milioni di euro di finanziamenti pubblici. 
Uffici comunali allo sbando e delibere fatte e revocate più volte, in alcuni casi anche nello stesso giorno. I servizi essenziali del comune di Cariati sono ai minimi storici nonostante la raccolta differenziata, che con quel che costa deve funzionare per forza.
 
Dall’inizio della scorsa campagna elettorale avere posto con arroganza l’odio per l’avversario al centro del dibattito pubblico. Odio che ha portato divisioni quasi insanabili al’interno di una comunità che ha bisogno di pacificazione ed unità.
 
Come doveva finire con un simile atteggiamento?
 
I problemi sono sotto gli occhi di tutti e l’acqua torbida durante le vacanze natalizie forse è la conseguenza di una mancanza di lungimiranza politica ed amministrativa.
 
Crediamo che la nostra comunità abbia bisogno di unità, di tranquillità e soprattutto deve essere informata su cosa è successo in questi diciotto lunghissimi mesi di assenza di politica. 
 
Siamo, noi giovani democratici, al fianco del Partito Democratico alla ricerca della soluzione affinché questa situazione deficitaria e fatiscente possa essere risanata attraverso le forze migliori possibili che la nostra comunità ci propone, e fidatevi che queste forze sono tante.
Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta