CLUB ROTARY “ROSSANO “ISANTIUM” CAMBIO DEL COLLARE

di Enrico Iemboli

Il C.R. “Rossano Bisantium” inaugura l’Anno Rotariano 2021-2022 con il nuovo Presidente, Maria
Grazia Caliò, che riceve il collare dal collega uscente Pasquale Di Vico.
Per i rotariani il cambio del collare è la testimonianza visiva di una continuità nella sostanza e non
solo nella forma, non è lo scambio di una spilla o il passaggio della campana e di un martelletto con
il quale chiamare a raccolta i soci prima di ogni riunione; il passaggio da un presidente all’altro è
qualcosa di molto più importante che da oltre un secolo accomuna i rotariani di tutti i club presenti
in 220 paesi nel mondo.
E’ la testimonianza fatta di ideali, regole e principi che i rotariani riassumono nella parole “service”,
valori universali, termini che possono sembrare anacronistici in una società come la nostra che
purtroppo ha adottato e pratica ben altri i valori.
Sono state queste le valutazioni fatte dalla neo Presidente Maria Grazia Caliò quando ha dato la sua
disponibilità a rappresentare il prestigioso Club, confidando nella collaborazione del suo team e di
tutti i soci, anche perchè il suo è un anno impegnativo non solo per la programmazione ordinaria
della attività ma anche perché ricorre il ventennale della fondazione.
Presenti in rappresentanza del Distretto e testimoni al passaggio del collare sia il Governatore eletto
Gianni Policastro e sia il past Governatore Maria Rita Acciardi, i quali hanno parlato del progetto
mondiale rotariano e dato atto dell’impegno dimostrato dai vari club del territorio in questo anno di
“pandemia” a causa del Covid.
Il neo Presidente Caliò ha dato atto dell’attività fatta nel difficile anno appena trascorso dall’uscente
presidente Pasquale Di Vico, il quale si è prodigato con iniziative di service a favore delle persone
in stato di disagio economico e di povertà ai quali è stato fornito aiuto materiale, così come sono
state fatte donazioni di attrezzature sanitarie al locale ospedale. Tutto all’insegna del “service” nel
solco del quale ha tracciato la sua attività di Presidente del Club per mettere in evidenza i valori che
il Rotary porta avanti nel mondo, in Italia, in Calabria, nel nostro territorio.
La Caliò si è detta certa della collaborazione ed il sostegno di tutti i soci per la realizzazione del
progetto annuale di lavoro che, fra l’altro, prevede una intensa attività per festeggiare il ventennale
del club. Inoltre, ha dichiarato di ritenere necessario “ dimostrare agli altri l’orgoglio di essere
rotaryani, ricordandoci sempre che per chi sente il bisogno ed il dovere di impegnarsi a favore del
prossimo, il Rotary è una irripetibile opportunità per migliorare la vita degli altri e, quindi, anche
la propria”. Rivolgendosi ai soci ha ricordato loro che fano parte della grande famiglia rotariana ed
ha ricordato gli impegni morali e formali che si sono assunti nel momento in cui hanno accettato. A
loro, ai soci, ha detto: “il Rotary ha bisogno di voi, nessuno escluso, ha bisogno del vostro impegno
e della vostra fattiva partecipazione alla realizzazione delle iniziative e ha bisogno della vostra
costante presenza”.
Nel corso della serata, del ventennale e della storia del Club “Rossano Bisantium” ne ha parlato il
decano e fondatore Amerigo Minnicelli, il quale ha tratteggiato i momenti salienti dell’attività
svolta, a cominciare dal primo presidente Stafano Ramazzotti, e del contributo dato dai rotariani di
Corigliano e di Rossano alla nascita della neo città Corigliano Rossano.
A conclusione la neo Presidente Caliò ha presentato la squadra dei suoi collaboratori.
F.to Enrico Iemboli

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta