Chi non vota ha sempre torto

Più di una volta, nell’’imminenza di una tornata elettorale, mi è capitato di sentire qualcuno dire, con aria furba, frasi del tipo “Ah, no, a me non mi fregano: io a votare non ci vado”.

Votare o non votare è chiaramente una libera scelta: nessuno può essere costretto a recarsi alle urne, ed è giustamente decaduta la norma che un tempo, almeno per le politiche, marchiava la fedina penale del cittadino che a votare non ci andava con l’’annotazione, appunto, “non ha votato”.

Però una cosa è indiscutibile: chi non vota rinuncia a far pesare la propria esistenza, in quanto cittadino, nei destini della comunità. È vero che la forte assenza di elettori dalle urne è un segnale importante per chi poi assumerà le responsabilità di governo, si tratti di un comune, di una regione (per le province non votiamo più) o del Parlamento. Ma è pur vero che anche se a votare ci si va in pochissimi, i pochi che ci vanno eleggono comunque degli amministratori o dei legislatori, e quegli amministratori e legislatori prenderanno delle decisioni che influiranno anche sulla vita di chi a votare non c’è andato.

Ben poco senso avrà, allora, dire “Sì, questo governo (o giunta) fa cose ingiuste e sbagliate, ma io non c’’entro niente con le sue scelte, perché io non ho votato”. Che piaccia o no, non votando in realtà si contribuisce a dare il potere a chi il potere poi assume, e spesso la non-scelta ha conseguenze tragiche: un esempio è l’’ex presidente iraniano Achmedinejad, che ottenne il suo primo mandato proprio grazie all’’assenza dalle urne di gran parte dell’’elettorato progressista del suo Paese e si prese poi il secondo con metodi discutibili.

Liberissimo, dunque, ognuno, di fare come vuole; ma chi non ha votato non si lamenti, poi, se non condivide le politiche degli eletti: rischia di fare la figura del famoso marito che decise di tagliarsi gli zebedei per vendicarsi della moglie poco disponibile.

Giuseppe Riccardo Festa

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta