CARIATI. Vogliamo l’Ospedale per questo intero territorio altamente disagiato.

La prima necessità è un Pronto Soccorso e i posti letto per Acuti.

Nel frattempo, l’Asp di Cosenza e il Commissario La Regina non hanno mantenuto gli impegni.

Nonostante i fondi, nonostante le criticità riconosciute da tutti ci si trova di fronte alla stagione estiva con il personale della struttura che continua a diminuire principalmente perché gli operatori sanitari che vanno in pensione non vengono sostituiti, come nel caso dell’ambulatorio di Cardiologia (in cui sosta un ecografo non funzionante da quasi tre anni) o come nel caso del Punto di Primo Intervento.

Tutto ciò perché non si è nemmeno capaci di organizzare bandi e concorsi e perché manca una prospettiva organizzativa!

Consideriamo che, nella riorganizzazione della rete ospedaliera calabrese per acuti, a cui si sta lavorando in queste settimane, l’Ospedale di Cariati debba rientrare perché da quando questa struttura è stata chiusa si è avviato un effetto domino anche sugli altri presidi ospedalieri e sull’unico P.S., quello di Rossano.

Non si può lasciare questo territorio senza pronto soccorso e posti letto.

Dopo undici anni lo hanno capito tutti.

Ora ridateci il nostro Ospedale e il diritto alla salute.

Ass. Le Lampare – Basso Jonio Cosentino, Cariati

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta