#CARIATI PULITA UFFICIALIZZA LA CANDIDATURA A SINDACO DI ASSUNTA SCORPINITI

ASSUNTA SCORPINITI - #CARIATIPULITA

UN SUCCESSO LA PRESENTAZIONE DEL PROGETTO POLITICO DI CARIATI PULITA E DEL CANDIDATO A SINDACO ASSUNTA SCORPINITI

Un centro sociale affollatissimo, sabato scorso, per la presentazione ufficiale del Libero Comitato Cittadino “Cariati Pulita” e del candidato a sindaco Assunta Scorpiniti. Tantissimi cittadini e sostenitori, esponenti della società civile e del mondo della cultura giunti anche dal circondario, i rappresentanti della comunità marocchina e romena, non hanno voluto mancare all’evento politico che si presenta con molti punti di novità.  Il progetto politico di questo schieramento parte “dal basso” e vuole riportare la gente ad essere protagonista delle decisioni che riguardano il bene comune.

C’era anche la curiosità di conoscere le motivazioni che hanno spinto la scrittrice cariatese alla partecipazione politica diretta in occasione delle amministrative 2016. L’incontro, introdotto e coordinato dal giornalista Giacinto De Pasquale, è andato in onda in diretta streaming, seguito in tempo reale dai sostenitori di Cariati Pulita Emilia Romagna, da poco costituitosi, formato da giovani lavoratori e studenti universitari residenti nella regione padana, e anche dai cariatesi in Germania, sostenitori di Assunta Scorpiniti che conoscono personalmente per le sue ricerche in terra tedesca.

Nel progetto, è stato detto, vi sono obiettivi a breve, medio e lungo termine, è basato sul rinnovamento della classe politica, la gestione autonoma dei servizi, la giustizia sociale, la difesa dell’ambiente e la valorizzazione delle risorse del territorio.

<<Come candidato a sindaco sono l’espressione della Cariati che lavora – ha spiegato tra le altre cose Assunta Scorpiniti – dei figli di tanti padri che dal dopoguerra in poi Cariati l’hanno ricostruita faticando qui o altrove. Mi sento in ogni pietra – ha continuato – nella forza del ramo d’ulivo, in ogni goccia di sudore caduto dalla fronte dei nostri padri contadini che rende feconda la terra, in ogni chilometro percorso dagli emigrati, in tutti gli sguardi dei pescatori sull’orizzonte per decifrare il tempo che farà. Io sono di questa terra, come ciascuno di voi, compreso gli immigrati, che l’ha veramente amata>>. E a proposito del Comitato formato per la maggior parte di giovani: <<Questi giovani possono competere con qualunque politico di lungo corso per la sincera passione civile, la capacità di andare oltre, si sono formati alla cultura dell’innovazione e hanno studi di livello superiore e titoli accademici, sanno stare al passo con i tempi, guardare senza sovrastrutture e pregiudizi al mondo contemporaneo e avere la speranza del futuro; in un mondo migliore ci credono davvero >>. Infine, rivolta al pubblico: <<Abbiamo perso tutto, l’ospedale, gli uffici, ma ora non perdiamo la dignità, è ora di dire basta, riprendiamoci la libertà di scegliere e riportiamo Cariati alla normalità>>.

Nel centro sociale sono intervenuti Flavio Stasi, candidato di Rossano Pulita; l’attivista del Meetup di Corigliano Francesco Forciniti; Alfonso Fazio, esponente politico ambientalista in Germania, consigliere provinciale e vice sindaco onorario della città di Waiblingen. Per “Cariati Pulita” hanno preso la parola Damiano Scarpello e Antonio Russo di Meetup Amici di Beppe Grillo Cariati; Francesco Rispoli di Meetup Cariati in Movimento; Mimmo Formaro, Nunzio Funaro e Giuseppe Didonna delle Lampare. Dal pubblico hanno dato il loro contributo lo storico Franco Liguori, e il prof. Cataldo Lepera.

 

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta