CARIATI: INIZIATA LA SOMMINISTRAZIONE DEL VACCINO ANTI-COVID AL PERSONALE DELL’ISTITUTO COMPRENSIVO

La Dirigente Giudiceandrea: “Un passo in avanti per la ripresa con maggiore sicurezza”

Iniziata oggi, 27 marzo, presso l’ex ospedale Vittorio Cosentino, la somministrazione della prima dose del vaccino Astra-Zeneca al personale scolastico dell’Istituto Comprensivo di Cariati.

Più di cento, fra docenti, personale ATA e assistenti, riceveranno fra oggi e domani la prima dose di siero; solo alcune rinunce o rinvii per situazioni specifiche. Le vaccinazioni vengono somministrate, nel più stretto rispetto del protocollo, con grande professionalità e disponibilità, da medici e infermieri dei servizi sanitari attivi nell’ex ospedale.

“È importante vaccinarsi per iniziare a vedere la luce in fondo al tunnel” – dichiara la Dirigente Scolastica Agatina Giudiceandrea, rilevando la massiccia adesione del personale della scuola alla campagna vaccinale: “È certamente dimostrazione di grande senso civico, oltre che del  desiderio di tornare a vivere… il vaccino è l’unica possibilità che abbiamo, per poter riprendere la didattica in presenza con maggiore sicurezza”, aggiunge.

C’è da dire che l’Istituto Comprensivo di Cariati, già dalla scorsa estate, ha messo in campo moltissime iniziative di prevenzione del contagio da Covid-19; il lavoro è stato intenso nella prima fase, ed ha impegnato al massimo docenti, operatori e collaboratori scolastici (anche i genitori hanno contribuito) per poter consentire l’avvio del nuovo anno.

“Abbiamo adottato tutte le misure necessarie, cui i nostri alunni si sono adeguati in modo esemplare” – aggiunge la dirigente, sottolineando che, in quella fase, nonostante si siano contagiati (fuori dalla scuola) pochissimi alunni, tutti di classi diverse, un solo docente e un collaboratore, non ci sono poi state conseguenze per i compagni e i colleghi, e, tuttavia, le classi interessate hanno osservato i periodi canonici di quarantena. Nella seconda ondata, spiega inoltre, gli alunni positivi sono stati sette, e anche in questo caso sono stati adottati gli opportuni provvedimenti.

“Il rischio zero non esiste – afferma ancora il Capo d’Istituto – io stessa ho sollecitato l’ordinanza di chiusura, che l’Amministrazione ha stabilito dallo scorso 4 marzo,  considerando come il virus abbia iniziato a circolare nella comunità cariatese, ma è anche giusto ridimensionare le voci che ingiustamente segnalano chissà quanti contagi all’interno delle nostre scuole, che, comunque, restano luoghi dove la prevenzione e la sicurezza sono al primo posto”.

A riguardo, occorre sottolineare che, durante le attività in presenza, grazie al lodevole impegno dei collaboratori scolastici, tutti i plessi vengono igienizzati quotidianamente con attrezzature professionali di cui la scuola si è dotata.

Intanto prosegue la didattica a distanza. “Continuiamo ad esserci, per i nostri alunni, non solo per la formazione scolastica, ma anche per aiutarli, sostenerli, incoraggiarli in questo tempo di difficoltà” – dice inoltre la Dirigente Giudiceandrea. Per il prossimo rientro, conclude, “vedremo di fare ancora di più e meglio, in base alle indicazioni che avremo dagli organismi superiori, aver vaccinato il personale scolastico è già un grande passo in avanti verso la normalità”.

Assunta Scorpiniti – Resp. Comunicazione IC Cariati

 

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta