CALCIO: Una Cariatese, in grande giornata, si aggiudica una vibrante partita ai danni di uno splendido Scandale

Cariatese 5 Scandale 4 Marcatori : 18’ Fausto Sero, al 39’ Lucanto, 46’ Cosentino, 50’ De Lorenzo, 52’ Lucanto, 60’ Cosentino, 65’ Lucanto, 82’ Cristaldi, al 91’ Lucanto Cariatese : Boccia Francesco 6,5, Boccia Dilan 6,5, Riolo 7, Risoleo 7,5, Russo Luciano 6, Crescente 7,5, Sero Fausto 7, Cristaldi 7,5, De Lorenzo 9, Sero Raffaele 7 (46’Cosentino 7,5), Gentile Pasquale 7 (52’ Russo Angel 6, 80’ Risoleo Francesco s.v.) All: Donnici Leonardo. Scandale : Trivieri 5 (48’ Curcio 6), Scalzo 7, Mauro Fortunato I 6, Cusato7, Borda 6, Mauro Matteo 5 (52’ Marazzita 5), Palermo 7,5, Grisi 7,5, Lucanto 9, Mauro Fortunato II 5 (57’ Castagnino 6), Garofalo 6. All: Castagnino Valentino Arbitro : Angotti Tomas di Cosenza 6,5 Una Cariatese, in grande giornata, si aggiudica una vibrante ed incerta partita ai danni di uno splendido e determinato Scandale, che ha giocato allo spasimo pur di non soccombere. E’ la Cariatese a fare la partita con lo Scandale che risponde colpo su colpo, apparso determinato e concentratissimo nonché incontenibile nel suo centravanti Lucanto, autore di una pregevolissima quaterna. I ragazzi del presidente Giuseppe Matera, volendo dimenticare la triste pagina di Petronà, sono scesi in campo stringendo i denti e cercando di non concedere nulla al temibile tandem d’attacco, Palermo-Lucanto, ma nello stesso tempo tentando, da subito, di spingere sull’acceleratore. Il tecnico cariatese ha deciso di rinunciare ad una vera e seconda punta, schierando il solo Emilio De Lorenzo, il migliore dei ventidue in campo unitamente al centravanti avversario Lucanto, al centro dell’attacco, supportato stupendamente da due trequartisti quali Francesco Cristaldi ed il giovanissimo under Antonio crescente. Una mossa che non ha dato punti di riferimento alla retroguardia dello Scandale. Emilio De Lorenzo, applaudito a scena aperta dal pubblico presente, infatti, libero di svariare su tutto il fronte d’attacco ha seminato lo scompiglio nelle maglie di una difesa apparsa alquanto distratta. Il centravanti cariatese De Lorenzo al 50’ ha centrato anche il bersaglio grosso, aggiustando la mira, confezionando un eurogol che ha mandato in visibilio il pubblico presente sulla tribuna. La compagine avversaria ha espresso una dignitosa prestazione, ribattendo colpo su colpo alla Cariatese e trovando, nel contempo, nel centravanti Vincenzo Lucanto un micidiale cecchino, supportato stupendamente dall’attaccante Palermo. Un tandem forte, irresistibile e anche bello a vedersi. ”Una vittoria importante ai fini della salvezza, ci ha dichiarato a fine partita il presidente della Cariatese, Giuseppe Matera; è stato premiato il lavoro svolto in settimana; i tre punti d’oro premiano una superba prestazione dei miei ragazzi che hanno dato tutto nell’intero arco della gara. Un plauso anche alla squadra avversaria che si è battuta allo spasimo sino al 91 di gioco e lo dimostra ampiamente la quarta rete siglata dal centravanti ospite Lucanto”.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta