CALCIO: Per il cariati è d’obbligo ritrovare la vittoria.

La dodicesima giornata del campionato di promozione, girone A, vedrà di fronte il Cariati Calcio, in serie negativa da ben tre giornate, con il Botricello. Per la compagine del presidente Sabatino Tosto si rende necessario una vittoria a tutti i costi. Il Cariati, quindi, è chiamato a spezzare immediatamente la serie di tre turni, Filogaso, Luzzese e Corigliano, tutti perdenti. La sfida contro l’Atletico Botricello è un vero e proprio scontro diretto tra due formazioni ambiziose. La sfida contro la formazione del tecnico De Mare è un vero e proprio scontro diretto tra due formazioni ambiziose. Tanto gli jonici del Cariati quanto i catanzaresi non possono più perdere ulteriore terreno dalle prime posizioni della classifica. La partita per le prime posizioni della classifica è tutta ancora da giocare. Dopo le sconfitte con le compagini del Filogaso di Corigliano, in trasferta, e quella più cocente con la capolista Luzzese in casa, il Cariati Calcio si lecca le ferite con il peso della condanna a riscattarsi domenica 29 novembre a discapito dell’Atletico Botricello. Il tecnico Vincenzo Filareti non potrà contare, purtroppo, sul centrale difensivo Ivano Graziano e sull’incontrista Sifonetti, entrambi stirati; due assenze importanti che peseranno molto sulla gara; ma nell’ambiente biancazzurro si nutre un certo ottimismo circa l’andamento della gara. Sull’importanza della partita per entrambe le società registriamo una dichiarazione del massimo dirigente del Cariati Calcio. ”Per noi è una questione che vale tre punti preziosi per la classifica, puntualizza il patron del Cariati Sabatino Tosto. Giocheremo sia per vincere e sia per mettere fine a quest’ultima spirale negativa di risultati. I ragazzi devono trovare, prosegue Sabatino Tosto, la forza per ripartire sul terreno di gioco; devono lasciare, conclude Sabatino Tosto, alle loro spalle il recente passato negativo”. L’undici del Cariati è composto da elementi determinati a raggiungere l’obiettivo prefisso ad inizio di campionato, che dovrebbe consentire alla compagine di Filareti di conseguire una posizione di alta classifica a fine campionato, e non è poco! Ad avviso di diversi tecnici della categoria, i biancazzurri del Cariati dovranno essere più cinici, però, nel finalizzare la loro manovra. ”Non si può pensare di costruire diverse occasioni nitide di palle-gol, puntualizza il supertifoso Vincenzo Straface, senza buttare dentro il pallone: diventa inevitabile perdere contro un avversario che invece capitalizza bene le proprie occasioni da rete”.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta