CALCIO: Oggi al Comunale una vittoria “Roboante” contro il Sofiota. Manca solo 1 punto alla promozione!

Cariati 7 – Sofiota 1 Marcatori : 10’, 16’ su rigore e 52’ Apicella, 33’ e 49’ Blaconà,44’ Torchia,9’ Attico, 86’ Russo Cariati : Straface 7, Pugliese 7,5, Tranquillo 7, De Giacomo 8, (49’ Ioele 7,5), Graziano 7,5 Ferrentino 8 (58’ Le Voci 7), Filareti 7, Torchia 8, Apicella 8, Brillante 8 (54’ Russo 7,5) Blaconà 7,5, All: Vincenzo Filareti. Sofiota: Fusaro 4 (16’ Conte 5, al 52’ Nicoletti Luca 6,5), Sammarro 5, Conforti 5, (62’ Raiti 5), De Fazio 5,5, Attico 6, Nicoletti Federico 7, Chimenti 5 (42’ Meringolo 5), Ferraro 6, Amodio 5, Calvelli 5, Conte 5. All: Pirri Carlo Arbitro : Flotta Agostino di Rossano 6, E’ stato il pomeriggio del trionfo. Un conto alla rovescia che nemmeno il presidente del Cariati, Sabatino Tosto, ha voglia di fermare. ”Con nove punti di vantaggio sul Marina di Schiavonea la vittoria finale del campionato è praticamente nostra, asserisce il patron del Cariati Calcio Sabatino Tosto: possiamo perderla solo se dovessimo disertare le tre rimanenti partite. La roboante vittoria odierna è stata la presentazione della tesi di laurea da parte della mia compagine, ora manca solo l’aritmetica. Con la ventesima vittoria stagionale, il nostro collettivo azzurro ha confermato la sua indiscussa leadership, la sua forza, senza il minimo segnale di cedimento, e questa è la constatazione che mi inorgoglisce di più in questo nostro collettivo. Sapevamo che il Sofiota, prosegue Tosto, è una compagine giovane ma tecnica che andava presa sul ritmo e tutti i ragazzi scesi in campo sono stati impeccabili e determinati”. Tornando alla partita, il Cariati alla vigilia aveva un solo imperativo: vincere e ha vinto contro il Sofiota, settima posizione in classifica, evidenziando la solita organizzazione tattica, intraprendenza e la maturità della grande squadra. Subito ad inizio di partita il Cariati prende le redini dell’incontro, baricentro alto e Sofiota schiacciata nella propria area e costretta a difendersi alla meglio. Il collettivo di Filareti macina gioco ed inizia seriamente a sognare il salto nel campionato di promozione calabrese. Assolutamente meritata la ventesima vittoria stagionale contro un avversario (settima posizione in classifica) più debole, sebbene disposto dal tecnico Pirri in maniera ordinata in campo. Spettacolare, ancora una volta, il centrocampo azzurro con De Giacomo, Ferrentino e Brillante, cinico realizzatore il capocannoniere del girone che con la tripletta odierna raggiunge la quota di trenta reti. Nella ripresa i tifosi della tribuna monte cantavano a squarciagola “Promozione, Promozione”. Cariati vive il suo sogno nella quasi certezza di trasformarlo, domenica 19 aprile, in realtà. A fine gara il tecnico del Cariati non nasconde la soddisfazione per una vittoria che va ben oltre i tre punti. ”Sono alquanto soddisfatto, afferma il tecnico Filareti, per la vittoria e per i nostri tifosi. La squadra si è espressa bene, ha mostrato solidità e fluidità di gioco. Dobbiamo restare concentrati ed umili fino alla fine. Domenica affronteremo il Fiumefreddo che ha una rosa con significative individualità e, pertanto, l’incontro potrebbe nascondere insidie, ed essendo la partita che dovrà dare la matematica certezza del salto di categoria, dobbiamo affrontarla con la solita determinazione”. A fine gara abbiamo sentito sull’incontro il sindaco della cittadine di Santa Sofia D’Epiro. ”Una giornata negativa per la nostra compagine, afferma il dr. Gianfranco Ceramella. La mancanza del nostro portiere titolare ci ha notevolmente penalizzato, complice anche una giornata grigia del nostro collettivo per non parlare della forza del Cariati Calcio che merita senz’altro la vittoria del campionato. Oggi il Cariati Calcio ha evidenziato tutta la sua forza, complice anche una nostra prestazione incolore”.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta