CALCIO: Il Cariati vince a Belvedere. La vittoria del campionato è vicina.

Belvedere 0 – Cariati 1 Marcatore : al 51 Daniele Torchia Note : Espulsi Casella Alberto, Magurno e Scarpello Belvedere : Adormetto 6, Benvenuto 6,5, Magurno 6, Casella M. 6,5, Casella A 6, Ramasco 6,5, Giglio 6,5 (66’ Cirello 5), Reale 8, Ramunno 6,5, (61’Fata 6), Palermo 6, ( 87’ De Brasi s.v.), D’Amico 6,5: All: Fabio Liparoto Cariati : Straface 7, Fazio 7, Ioele 7,5, Graziano 7, Scarpello 7, Campana 7 ( 66’ Pugliese 7), Ferrentino 7, Apicella 7, Brillante 7,5, Blaconà 7, (46’Torchia). All: Vincenzo Filareti Arbitro : Leone di Cosenza Con la straordinaria e convincente vittoria di Belvedere, il Cariati calcio inizia a sognare in grande. L’ottimo lavoro del tecnico Vincenzo Filareti ha portato finora i frutti sperati e forse anche qualcosa in più. Ad analizzare il felice e brillante momento del Cariati è il presidente della compagine azzurra. ”Stiamo attraversando un grande momento, puntualizza Sabatino tosto, la squadra sta bene; ora l’obiettivo è continuare su questa strada nelle ultime sei partite del campionato, pensando al campo senza fare troppi calcoli; la classifica dobbiamo guardarla il meno possibile”. Il Cariati, dunque, lustra i suoi galloni da capolista e passa anche a Belvedere con pieno merito grazie ad una punizione bomba del tornante Daniele Torchia, raccogliendo, così, i frutti di una condotta di gara lineare ed ordinata, mentre il Belvedere incassa la sesta sconfitta della stagione. Risultato: la formazione di Filareti incrementa il vantaggio su Marina Schiavonea a più sette e a più otto sull’Olympic Acri. Da precisare che sia il Cariati che l’Olympic Acri devono recuperare il prossimo 25 marzo una partita interna: il Cariati con il Cerzeto e l’Acri con il Geppino netti. Con il successo odierno il Cariati bagna il 21 risultato utile stagionale, mentre il Belvedere è costretto ad uscire momentaneamente dalla griglia dei play off. La partita a cui danno vita Cariati e Belvedere è subito intensa, con scontri decisi ma corretti, con capovolgimenti di fronte, con controlli prudenti e contrattacchi rabbiosi. Il Cariati è stato senza dubbio la squadra più forte vista in questo campionato, asseriscono diversi sportivi di Belvedere, nella cittadina tirrenica: pratica, manovriera, rapida nelle ripartenze e concreta sotto porta, con alcuni giocatori di un’altra categoria, su tutti ha prevalso la tecnica di Giovanni De Giacomo, giocatore dai piedi vellutati, col piede giusto all’86’ di gioco salvando sulla linea di porta sua, difesa impeccabilmente da Straface, un pallone indirizzato a rete da D’Amico, strozzando in gola ai numerosi tifosi del Belvedere il grido : goal Al 51 il goal partita. Dal limite sinistro Daniele Torchia batte una punizione: implacabile la sua pennellata all’angolo sinistro che batte l’esterrefatto portiere Adormetto. Il Cariati sbanca, dunque, il terreno di gioco del Belvedere e si ri-isola in testa alla classifica. Tanto di capello alla capolista che con ungol-gioiello dello specialista Daniele Torchia chiude brillantemente la pratica belvedere per la felicità dei fans azzurri. La squadra di Fabio Liparoto perde per la seconda volta la sua imbattibilità interne, invece la squadra di Vincenzo Filareti ottiene la sua nona vittoria esterna e 17 sima stagionale. La compagine del fattivo presidente Sabatino Tosto vince di forza e di intelligenza calcistica una delle sfide più difficili di questo campionato. Lo o a 1 premia lo spirito e la compattezza del collettivo azzurro, ma forse punisce troppo la formazione del Belvedere che è parsa senz’altro una delle migliori squadre del campionato. In conclusione, confronto ruvido ma Cariati senza timori, squadra organizzata e di buon livello tecnico. E’ stata una partita difficile per la capolista che aveva l’esigenza di rispondere alle sue rivali. Il Cariati, dunque, malgrado il forsennato forcing finale del Belvedere, sostenuto dagli oltre seicento suoi tifosi, ha conquistato con pieno merito l’intera posta in palio e può ora preparare al meglio l’ostica partita casalinga di domenica prossima, 22 marzo, con il Brutium di Cosenza, quarta forza del campionato.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta