CALCIO: IL CARIATI, NONOSTANTE IN DIECI, SUPERA IL BRUTIUM

Cariati 2 – Brutium 1 Marcatori : 20’ Graziano, 37’ Torchia e 84’ Reda Note : Espulso al 10’ Fazio per proteste Cariati : Straface 6 (51’ curatolo), Fazio 4, Ioele 6, De Giacomo 7, Graziano 8, Varquez 7,5 (63’Tranquillo 6), Campana 7 (67’ Blaconà 6), Ferrentino 8, Apicella 6, Brillante 7,5, Torchia 7,5. All: Vincenzo Filareti Brutium : Gardi 6, Basta 6 (90’ Gardi s.v.), Scarlato G 6, Mignolo 5 (46’Reda 5), Ponzio 7, Vommaro 6, Attanasio 7, Di Maria 6, Presta 6, Crescibene 6, Principato 6. All: Nocito Arbitro : Stella Alessandro 5 di Cosenza La corazzata Cariati ha infilato un nuovo successo battendo la compagine del Brutium, quarta forza del campionato, sceso a Cariati con il dichiarato intento di conseguire un risultato di assoluto prestigio e per riscattare l’inopinata interna subìta domenica scorsa ad opera del Marina di Schiavonea. Il Cariati voleva vincere ed ha vinto con pieno merito, pur giocando per ottanta minuti in inferiorità numerica a causa dell’espulsione del difensore Fazio per proteste. La compagine di Vincenzo Filareti ha vinto attraverso una partita convincente sul piano della voglia e della personalità, animata da uno spirito e da una concentrazione non indifferenti. Tre preziosi punti che pesano e che, soprattutto, fanno classifica; è il diciottesimo successo stagionale a conferma che il Cariati del presidente Sabatino Tosto c’è e che la promozione è ormai a portata di mano. La formazione di Filareti con il successo odierno aumenta il vantaggio sulle dirette rivali, ben sette sul Marina Schiavonea e di dieci sull’Olympic Acri, con la precisione che sia il Cariati che l’Acri mercoledì 25 marzo dovranno recuperare le partite con il Cerzeto e il Geppino Netti. La partita a cui danno vita le due formazioni è subito intensa, con scontri decisi ma corretti, con capovolgimenti di fronte, con controlli prudenti e contrattacchi rabbiosi. Il risultato finale fotografa solo parzialmente l’andamento della gara, nel senso che avrebbe potuto essere molto più corposo, considerando le due reti annullate dal direttore di gara al 12 e al 79’ siglate da Apicella per presunti fuori gioco e le molteplici occasioni fallite dagli attaccanti locali per troppa precipitazione. La compagine del Brutium nonostante il KO non esce ridimensionata evidenziando un collettivo compatto ed armonioso; i suoi uomini migliori Ponzio ed Attanasio. La vittoria contro il Brutium dopo quella esterna sul Belvedere certifica la bontà della rosa costruita da Sabatino Tosto e conferma lo stato di crescita del Cariati Calcio. ”E’ una vittoria importante, afferma Vincenzo Filareti, contro una squadra che gioca un buon calcio e dura ad arrendersi”. Sintetico il giudizio del presidente del Brutium. ”Il Cariati ha meritato il successo per il volume di gioco espresso, un elogio desidero esternarlo ai miei ragazzi per l’applicazione e per come hanno eseguito le consegne del nostro tecnico Nocito”.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta