CALCIO: il Cariati batte la cenerentola Real Catanzaro ed inanella il secondo successo consecutivo a guida Vincenzo Filareti.

Cariati Calcio 4 Real Catanzaro 3 Marcatori: 6’ Graziano Ivan, 7’ Gentile, 8’ Torchia Daniele, 16’ Graziano Ivan, 27’ Talotta, 42’ Lombisani, 90’ Canino Cariati: Curatolo 4, (46’ Luzzi 6), Patera 5, Caniglia 5, Varquez 6, Graziano Ivan 8, Scarpello 6, Graziano Leonardo 5, (64’ Russo Antonio 7), Castrignanò 5, Apicella 5, Torchia 7, Lombisani 6,5 (82’De Roberto s.v.) All: Filareti Vincenzo. Real Catanzaro: Procopio 4 (46’ Forcoli 6), Mancuso 5, Roberti 5, Iofalo 5 (46’ De Siani 5), Canino 8, Folino 5, Gentile 7, Pittelli 5, Mazzocca 5 (81’ Pucci s.v.) Talotta 6, Sacco 5. All: Tolomeo Vitaliano. Arbitro : Rafanelli Marco di Cosenza 7 Il poker è servito, il Cariati batte la cenerentola Real Catanzaro ed inanella il secondo successo consecutivo a guida Vincenzo Filareti. Doppio IVAN Graziano, Daniele Torchia, Lombisani gli autori delle quattro marcature, mentre il Cariati Calcio consolida il suo terzo posto solitario in classifica generale godendosi, nel contempo, anche un momento di gloria. La partenza del Cariati è fulminea. Pochi minuti dopo il calcio d’inizio, il centrale difensivo IVAN Graziano, il migliore dei 22 in campo, con un preciso e tempestivo colpo di testa porta in vantaggio i biancazzurri locali. Non passa un minuto che su azione di contropiede il Real Catanzaro pareggia con Gentile, causa un’errata uscita del portiere locale. La gioia degli ospiti per il pari realizzato dura solo un minuto, in quanto Daniele Torchia all’8 riporta in vantaggio la squadra di casa. Al 16’ è ancora il centrale difensivo IVAN Graziano a triplicare per la Cariatese, che svetta, tutto solo in area avversaria e piazza la palla di testa sotto l’incrocio del palo sinistro. Al 27’ gli ospiti sfondano il muro locale ed è Talotta che infilza ancora l’incerto portiere Curatolo, in giornata davvero buia. Al 42’ è la volta del portiere ospite Procopio a commettere una grave ingenuità che l’attaccante Lombisani coglie al volo siglando la quarta rete per i padroni di casa. Al 90 è Canino, il migliore degli ospiti, a siglare la terza rete per il Real Catanzaro, approfittando di una distrazione generale della retroguardia locale. I tre punti conquistati dal Cariati sono ampiamente meritati, nonostante l’aiutino di alcuni determinanti errori del portiere ospite. Nonostante gli svarioni del portiere locale Curatolo, il successo del Cariati ci sta tutto e lo dimostrano le numerose occasioni pericolose costruite dal tornante Daniele Torchia e dal centravanti Apicella non realizzate per carenza di lucidità. La formazione ospite, ben diretta da mister Vitaliano Tolomeo, ha affrontato il Cariati a viso aperto, rendendosi pericolosa in più occasioni. La partita va detto a chiare lettere è stata determinata dalla giornata negativa dei portieri delle due squadre, entrambi sostituiti dai rispettivi allenatori nella ripresa. La gara ha avuto in positivo la superba prestazione del direttore di gara, il signor Marco Rafanelli che ha diretto in maniera sicura ed oculata. Ha presenziato la gara il direttore sportivo del Modena Calcio, Andrea Russo. ”E’ stato un incontro ricco di segnature, ha affermato Andrea Russo, rovinato dal terreno acquitrinoso e ricco di episodi vicendevoli. Le feste natalizie hanno avuto il loro peso nelle prestazioni delle due compagini. Ho apprezzato il giovanissimo Antonio Russo per la sua visione di gioco, nonostante la giovanissima età. E’un elemento, a mio avviso, conclude il direttore sportivo del Modena, che potrà fare strada nel mondo del calcio”.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta