CALCIO: Gioco, vittoria e zona salvezza quasi agganciata, 3 punti d’oro, quelli portati a casa dalla Cariatese di mister Caruso.

Real Catanzaro 0 – Cariatese 1 Marcatore: 12’ Nunzio Astro Real Catanzaro: Procopio 6, Mancuso 6, Leuzzi 5,5, Costantino L 5,5, Canino 6, Folino 6, Talotta 6, Gentile 5,5, Mazzocca 5,5 (70’Kanè s.v.), Silvano 7, Caporale 7,5. All: Tolomeo Cariatese: Boccia Giuseppe 7, Boccia Dilan 7, Boccia Francesco 7, Risoleo 7,5, Russo Luciano 7, Astro 8, Sero Raffaele 7, Russo Angelo 7,5, Cosentino 6,5 ( 85’ Riolo s.v.), Cristaldi 7,Sero Fausto 7. All:Franco Caruso. Arbitro: Molinaro di Lamezia Terme 7 Gioco, vittoria e zona salvezza quasi agganciata, non c’era modo migliore per la Cariatese del presidente Giuseppe Matera battersi con una diretta concorrente e conseguire tre punti preziosi che fanno tanta classifica! L’abbraccio dei calciatori biancazzurri a centrocampo, a fine dei novanta minuti di gioco, è stata l’immagine più significativa di un sabato pomeriggio che probabilmente segna la rinascita della formazione dell’emergente tecnico Franco Caruso. Nunzio Astro, il migliore dei ventidue giocatori in campo, tornato miracolosamente sui suoi livelli e Raffaele Sero hanno trascinato la formazione schierata dal tecnico Franco Caruso verso un’insperata ma stupenda vittoria. Nei primi quarantacinque minuti di gioco la Cariatese, favorita anche dal forte vento che imperava sul terreno di gioco, ha espresso un predominio territoriale di gioco, sigla il gol-vittoria al dodicesimo minuto di gioco con il fluidificante Nunzio Astro, tempestivo e bravo a trovare il “sette“ della porta dell’esterefatto estremo difensore Procopio con un bolide che, anche grazie al forte vento di tramontana, si è andato ad insaccare in modo imprevedibile alle spalle del pur bravo difensore Procopio. La formazione cariatese, ben impostata tatticamente dal tecnico Franco Caruso, prosegue nel suo forcing offensivo, macinando gioco e sfiorando il raddoppio in più occasioni, purtroppo la troppa precipitazione degli attaccanti ed il vento non hanno permesso ad Angelo Russo e compagni il raddoppio, che avrebbero meritato per il notevole volume di gioco macinato. Nella ripresa gli ospiti si sono limitati a controllare l’offensiva di Caporale e compagni, ma non disdegnano affatto alcune pericolose ripartenze che non hanno sortito segnature per la precipitazione degli attaccanti. I padroni di casa hanno esercitato nei secondi quarantacinque minuti una costante pressione alla vana ricerca del pareggio, ma la retroguardia ospite, diretta impeccabilmente da Antonio Risoleo, non ha permesso agli avanti locali davvero nulla. Colpaccio, dunque, al termine della gara, di una spavalda e bella Cariatese sul campo di una diretta rivale per la conquista della tanto sospirata salvezza. “Un elogio incondizionato, afferma al termine dei novanta nevralgici minuti di gioco il presidente Giuseppe Matera, va all’intero collettivo ed al suo tecnico Franco Caruso, che hanno portato in porto una bellissima vittoria e la concreta speranza di una meravigliosa permanenza nel campionato di prima categoria. Oltre ad essere soddisfatto, conclude l’architetto Giuseppe Matera, sia io che tutti i componenti della società siamo davvero orgogliosi di questi ragazzi che sul campo Curti di Catanzaro hanno offerto una grande giornata di sport”.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta