CALCIO: Dura trasferta del Cariati sul terreno di gioco del Pro Mesoraca.

Il Cariati Calcio è chiamato al primo grande banco di prova del campionato, dopo l’amara sconfitta interna subìta ad opera del Botricello, compagine allestita per la vittoria finale del torneo di prima categoria. La trasferta sul campo del Pro Mesoraca tasterà le vere ambizioni di una squadra che ha fatto una grande bella figura in avvio di campionato; infatti nelle prime sei giornate ha sempre vinto, cadendo, però, nella settima sul proprio terreno di gioco ad opera del forte complesso del Botricello. La compagine dei copresidenti Rocco Tosto e Giancarlo Greco, nonostante il bruciante passo falso interno è tutt’ora in testa alla classifica che non intende cedere. La sconfitta interna subìta ad opera del Botricello brucia ancora nonostante la consapevolezza di aver dilapidato, nell’arco dei novanta miniti di gioco, diverse occasioni da rete con Apicella, Covello, Daniele Torchia e quella clamorosa di Montesanto a soli due minuti dal termine, tra la disperazione dei tifosi locali. Il tecnico del Cariati è l’umiltà e la saggezza fatta persona. Aveva ammonito tutti i suoi ragazzi dopo la sesta giornata vittoriosa col Taverna, in trasferta, dicendo che “dopo il sesto successo esterno ci aspettano una serie di partite contro le squadre più forti del campionato. Ebbene la sconfitta interna col Botricello ci dovrà servire da lezione. A partire dalla trasferta col Pro Mesoraca, sottolinea responsabilmente il trainer del Cariati Calcio,dovremo essere una squadra più operaia”. Ad avviso di molti sportivi un tecnico ha la sua idea di calcio, ma poi deve fare i conti con la realtà del campo. A nostro avviso l’undici del Cariati fatica un po’ a costruire il gioco, soprattutto in questo periodo che è privo del suo centrocampista Antonio Leto per infortunio; pertanto dovrà puntare più sulla riconquista del pallone e particolarmente sulle ripartenze. Così, dopo ben sei vittorie consecutive ed una sconfitta amara in quanto subìta sul proprio terreno di gioco, adesso la strada degli arancioni locali inizia ad incespicarsi. Domenica è chiamato ad un serio banco di prova del campionato: la formazione del Pro Mesoraca di mister Sirianni che, dopo la vittoria esterna conseguita sul campo del Real Catanzaro, è pronta a mantenersi lucida e combattiva anche contro la prima della classe. Non inganni, dunque, la classifica, il Pro Mesoraca di Sirianni sarà un avversario tosto da prendere con le dovute pinze. Vietato, dunque, al Cariati Calcio abbassare ritmi e concentrazione perché il collettivo di Sirianni ha voglia di proseguire vittorioso il suo cammino. Il Cariati non ci sta a fare da sparring partner e si prepara a vivere novanta minuti di gioco che potrebbero dare ulteriori conferme ad un gruppo che continua, nonostante l’amara sconfitta interna subìta col Botricello, ad essere sempre più amalgamato e determinato a proseguire il cammino vittorioso delle prime sei giornate del campionato. La formazione che scenderà sul terreno di gioco di Mesoraca sembra essere la stessa che ha affrontato il Botricello.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta