CALABRESI RAPITI IN LIBIA, PATRICIELLO: PRONTO A SOLLECITARE COMMISSIONE UE

Scriverò tra poco alla Commissione Europea e, in particolare, all’alto rappresentante per la politica estera, affinché sia messa in atto ogni azione possibile per il rilascio dei due operai edili calabresi rapiti in Libia. L’europarlamentare di Forza Italia, Aldo PATRICIELLO, ritiene che il problema vada analizzato da diversi punti di vista. La crisi del settore edile – dichiara – spinge le nostre maestranze a lasciare l’Italia, in particolare le regioni del Sud come la Calabria. I nostri lavoratori sono costretti a dover trovare sbocchi occupazionali in Paesi dove è a rischio la loro stessa vita. Nord Africa e Medio Oriente sono due territori dove i cittadini stranieri corrono sempre troppi rischi. Occorre costruire nel Meridione nuovi posti di lavoro, e favorire la crescita dell’economia con politiche virtuose. Politiche che non devono dimenticare il settore dell’edilizia, comparto trainante soprattutto per la fragile economia dell’Italia del Sud. Ma ora dobbiamo agire in fretta e riportare subito a casa Francesco e Luciano.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta